in

Martin Brundle ammette che Charles Leclerc è stato “molto fortunato” a Monza

Charles Leclerc

L’ex pilota e commentatore britannico Martin Brundle ha ritenuto che la prestazione del pilota della Ferrari Charles Leclerc a Monza sia stata “molto fortunata” nonostante abbia vinto la sua seconda gara consecutiva. Il 21enne ha aggiunto alla sua vittoria a Spa di due domeniche fa, un’altra vittoria in Italia lo scorso fine settimana. Dopo le due vittorie consecutive, Leclerc è attualmente quarto nella classifica del pilota con 182 punti, davanti al suo compagno di squadra Sebastian Vettel, con solo tre punti in meno di Max Verstappen della Red Bull.

Martin Brundle ritiene che Charles Leclerc sia stato fortunato a non essere stato penalizzato a Monza

Charles Leclerc assomiglia un po’ al fratello più giovane ed educato di Harry Potter”, ha detto Brundle citato da Speedweek. “Il giovane pilota monegasco è riuscito a resistere a tutte le pressioni, prima resistendo a Hamilton, poi a Bottas, per ottenere questa acclamata vittoria, la prima della Ferrari a Monza dopo nove anni”. Secondo Brundle però oltre che bravo Leclerc è stato anche molto fortunato a non venire penalizzato per il suo modo di difendere la sua posizione con Lewis Hamilton. Secondo Brundle insomma il comportamento in pista del giovane monegasco è stato ai limiti della correttezza. In ogni caso l’inglese ha concluso dicendo che nonostante l’ottimo stato di forma del giovane pilota della Ferrari, la vittoria del titolo mondiale da parte di Lewis Hamilton non sembra in pericolo.