in

Sebastian Vettel non sa il perché non sia riuscito a tenere il passo di Leclerc

Sebastian Vettel ha ammesso di non essere sicuro del perché non sia riuscito a tenere il passo con il vincitore della gara Charles Leclerc domenica al Gran Premio del Belgio

Sebastian Vettel
Sebastian Vettel

Sebastian Vettel ha ammesso di non essere sicuro del perché non sia riuscito a tenere il passo con il vincitore della gara Charles Leclerc domenica al Gran Premio del Belgio. Leclerc ha vinto la sua prima gara di Formula 1 dopo aver chiuso le qualifiche in pole, con Vettel che ha iniziato un posto dietro il suo compagno di squadra Ferrari. Ma il quattro volte campione del mondo ha finito il suo Gran Premio in P4 dopo una gara deludente. “Sicuramente, è una buona giornata per il team dopo una lunga siccità”, ha detto Vettel a RaceFans.

Sebastian Vettel ha ammesso di non essere sicuro del perché non sia riuscito a tenere il passo di Charles Leclerc in Belgio

“Sono contento per la squadra, contento per Charles. Ma dalla mia parte, non posso essere contento di come è andata la giornata. Ho iniziato secondo e finito quarto. Ovviamente la macchina avrebbe potuto fare di più, quindi non posso essere troppo felice per quello. Stavo lottando per far durare le gomme. E’ stata una gara piuttosto dura per me. E ovviamente dal punto in cui siamo arrivati ​​(ai box) abbastanza presto era chiaro che non saremmo stati lì fino alla fine. ”

Vettel ha avuto problemi in tutte le gare e ha ammesso di non essere sicuro del motivo per cui sta avendo i problemi: “No. Immagino che sto deteriorando le gomme di più ma non so perché.” Il boss della Ferrari Mattia Binotto, come Vettel, non è sicuro di cosa sia successo al pilota tedesco in Belgio: “Certamente Sebastian ha sofferto di più per il degrado questo fine settimana, sia venerdì che poi in gara. Dipende anche dal set-up.”

“Normalmente Seb è molto bravo a gestire le gomme, specialmente nei primi giri, per usare le gomme più tardi nello stint. Quindi è qualcosa che dobbiamo valutare, cercheremo di capire e analizzare. Si tratta di qualcosa che certamente se riusciremo a risolvere potrebbe aiutarci a migliorare in futuro. Ma finora, nessuna risposta “.