in

Kimi Raikkonen non sta deludendo Alfa Romeo Racing

L’impatto con il mondo di Alfa Romeo è stato assai positivo per Kimi Raikkonen nella prima fase della stagione

Kimi Raikkonen
Kimi Raikkonen

Il capo di Alfa Romeo Racing, Frederic Vasseur, ritiene che il rapporto di Kimi Raikkonen con il team stia “funzionando perfettamente” grazie al suo “impegno totale” nella ricerca di risultati e nell’aiutare il team nello sviluppo della monoposto. Il finlandese ha firmato un contratto di due anni con l’Alfa Romeo e ha garantito prestazioni importanti che lo hanno portato all’ottavo posto nella classifica piloti con 31 punti dietro Carlos Sainz.

Vasseur ha detto a Motorsport.com: “La cosa positiva con Kimi è che prima di firmare l’anno scorso, abbiamo avuto ore di discussioni, sulla squadra, i punti positivi e negativi, dove avremmo potuto migliorare e a cosa avremmo potuto puntare. Siamo stati molto aperti su quale sia la reale situazione dell’azienda. E penso che ora non sia sorpreso quando abbiamo problemi perché lo sapevamo prima. È completamente impegnato nel progetto. Non so come sia stato l’anno scorso con la Ferrari, non ero lì, ma con noi funziona perfettamente.”

Raikkonen è entrato in F1 come debuttante con Sauber nel 2001 e il suo ritorno dalla Ferrari ha sollevato dubbi sul suo coinvolgimento nel team. Ma Vasseur voleva assicurarsi che il finlandese fosse realmente intenzionato ad impegnarsi per la squadra. “La cosa più importante per me è stato assicurarmi che fosse realmente coinvolto dal progetto”, ha aggiunto.

“Impegnato significa essere presente in fabbrica, spingere i ragazzi, essere esigente. È esigente e non voglio che si rilassi. Voglio che qualcuno nel team spinga per ottenere risultati. È una buona situazione anche per gli ingegneri ed è importante. Ma capisce già che non è in Ferrari o Mercedes e non è possibile sistemare tutto in due settimane.”

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento