in

Jeep Cherokee 2019: richiamo di alcuni esemplari per airbag non funzionanti

Jeep Grand Cherokee nuova generazione Detroit

Proseguono i richiami di Fiat Chrysler Automobiles (FCA) in Australia. Questa volta è il turno del Jeep Cherokee 2019 (KL) per un problema agli airbag. Secondo quanto riportato dal gruppo automobilistico italo-americano, gli esemplari coinvolti potrebbero avere degli airbag che non funzionano come richiesto in caso di incidente.

Inoltre, i veicoli coinvolti potrebbero avere una perdita di comunicazione tra il sensore di accelerazione e il modulo ORC (Occupant Restraint Controller). Se si verifica la condizione, Jeep afferma che il sistema di airbag potrebbe non lavorare come dovrebbe in caso di incidente, aumentando il rischio di lesioni per gli occupanti del veicolo.

Nuova Jeep Cherokee Trailhawk
Nuova Jeep Cherokee Trailhawk

Jeep Cherokee 2019: poco più di 20 esemplari richiamati in Australia

Per fortuna, il nuovo richiamo emesso da FCA include soltanto 22 esemplari del Jeep Cherokee 2019. I proprietari dei SUV coinvolti verranno contatti direttamente da Fiat Chrysler Automobiles e avvisati di recarsi presso il concessionario autorizzato più vicino per effettuare il controllo e l’eventuale sostituzione gratuita.

Vi ricordiamo che il restyling del Jeep Cherokee è giunto in Australia ad agosto dello scorso anno ad un prezzo di partenza di 35.950 dollari australiani (circa 21.761 euro). La gamma dello Sport Utility Vehicle parte con l’allestimento Sport entry-level che nasconde sotto il cofano un motore benzina a 4 cilindri da 2.4 litri con potenza di 176 CV e 229 nm di coppia massima, abbinato alla trazione anteriore e al cambio automatico a 9 rapporti.

Nuova Jeep Cherokee

Di serie, il Jeep Cherokee 2019 propone agli automobilisti australiani sistema di infotainment con display touch da 7 pollici, supporto Android Auto e Apple CarPlay, telecamera posteriore, avviso di collisione anteriore, monitoraggio dei punti cechi, cerchi in lega da 17” e altro ancora. Poco più sopra, abbiamo l’allestimento Longitude che parte da 41.950 dollari australiani (circa 25.392 euro).

Al posto del propulsore a 4 cilindri troviamo un V6 da 3.2 litri da 271 CV e 315 nm, affiancato a una trasmissione automatica a 9 rapporti di serie. Presenti anche sistema di trazione integrale Active Drive, sensori di parcheggio posteriori, sedili anteriori regolabili elettricamente, avvio tramite pulsante, comandi al volante ecc. La gamma si completa con gli allestimenti Limited e Trailhawk, quest’ultimo dedicato all’off-road.