in

Fiat nuovo spot in Brasile per promuovere il pickup Toro

Creata dall’agenzia Leo Burnet TM, la clip fa parte della campagna integrata per riprendere il concetto “Brutally Beautiful”

Fiat Toro

Fiat Toro è stato un successo di mercato sin dalla sua prima edizione nel 2016. Adesso il pickup 4 × 4 presenta le novità dell’edizione 2020 nel filmato “Pipas”. Creata dall’agenzia Leo Burnet TM, la clip fa parte della campagna integrata per riprendere il concetto “Brutally Beautiful”, che riflette la combinazione di potenza e comfort di un SUV. Il film della durata di 30 secondi è stato trasmesso in anteprima il 15 agosto in Brasile durante la pausa del famoso Jornal Nacional.

“Fiat Toro è un’altra icona del design Fiat, leader delle vendite sin dal suo lancio, oggi con una quota di mercato del 29,7% nel segmento dei pickup. Prodotto versatile che offre bellezza e brutalità tradotto in questa campagna in modo giocoso per dimostrare che nella sua nuova versione è ancora più potente e ancora più bello. Oggi Fiat guida l’intero segmento dei pickup in Brasile, con Fiat Toro e Fiat Strada che detengono una quota del 38,5% “, ha dichiarato Frederico Battaglia, direttore del Brand Marketing per l’America Latina di Fiat Chrysler Automobiles (FCA). 

Girato a Maricá, Rio de Janeiro, il filmato pubbicitario presenta una gara cinematografica tra auto che superano le sfide su strada e giocano con leggerezza estetica in una competizione di aquiloni. Mentre le automobili lottano per rimanere in vantaggio tra le nuvole, gli aquiloni a motore Fiat Toro si affrontano in una gara giocosaDurante la gara dei sogni,  vengono mostrati alcune delle novità principali come la capacità di carico fino a una tonnellata, trazione 4 × 4 e il nuovo Media Center da 7 “con Android Auto e Apple Carplay. La campagna prevede tre versioni dell’auto: la Fiat Toro Endurence 1.8 MT5 Flex, la Fiat Toro Volcano 2.0 AT9 Diesel e la Fiat Toro Ranch 2.0 AT9 Diesel.

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento