in

Ferrari SF90: power unit più potente a Spa e Monza

Marca conferma le previsioni di Toto Wolff

Charles Leclerc su Ferrari SF90

Il monopolio Mercedes in questa prima parte di campionato 2019 ha trovato nella Red Bull pane per i suoi denti durante gli ultimi GP. Dopo dodici gare la Ferrari attende però ancora un successo: né Sebastian Vettel Charles Leclerc sono riusciti a issarsi sul gradino più alto del podio. Un netto calo, inammissibile per la mission che il team di Maranello si prefigge ogni anno. Per infrangere questo tabù, le due monoposto potrebbe scendere sull’iconico circuito di Spa fortemente rinnovate. Infatti, secondo quanto profilano alcuni rumors circolati nelle scorse ore la Ferrari SF90 tornerà più competitiva in Belgio e sulla pista di casa in Italia, a Monza. Gli appuntamenti in calendario sembrano sposarsi benissimo con la vettura del Cavallino Rampante nella stagione attuale, che fa sempre molto bene nei tratti veloci rispetto alla concorrenza.

Ferrari SF90: per Mattia Binotto ci sono ancora risultati da cogliere

Secondo le soffiate giunte all’autorevole testata spagnola Marca, i tecnici di Maranello starebbe lavorando sulla terza specifica della power unit, l’ultima prevista dal regolamento. In Ungheria il team principal Mattia Binotto ha dichiarato: “Abbiamo ancora dei risultati da cogliere. Ergo, se il mondiale sembra ormai essere sfuggito, in casa Ferrari pensano comunque a un modo per ritornare protagonisti nel corso della seconda metà stagionale. Designato al posto dell’uscente Maurizio Arrivabene, l’ex direttore tecnico spera di accorciare il gap coi maggiori team. Stucchevole nel corso del Gran Premio d’Ungheria, chiuso con un minuto di ritardo rispetto a Lewis Hamilton e Max Verstappen.

Toto Wolf immagina un motore molto forte

“Hanno un motore molto potente e meno resistente, ed è per questo che vedremo una Ferrari molto forte a Spa e a Monza”, ha dichiarato Toto Wolff a Motorsport.com dopo il Gran Premio di Ungheria. “Non ho dubbi sul fatto che la conversazione dopo questi due Gran Premi potrebbe essere totalmente diversa da quella che stiamo avendo in questo momento”.

Lo scorso anno a Spa la power unit della Ferrari incise notevolmente, consentendo a Sebastian Vettel di attaccare subito Hamilton e prendersi la posizione alla fine del primo rettilineo. “Il cambio di motore è stato importantissimo qui, e lo sarà anche a Monza e nelle prossime gare – aveva commentato euforico Seb -. Una bella vittoria per noi e per la squadra: speriamo di proseguire così a Monza. È la miglior Ferrari che guido da quando sono qui”.

20 Cv in più

La nuova power unit garantirebbe 20 cavalli “supplementari”. Inoltre, Shell si sta adoperando per elaborare un nuovo carburante che migliori l’efficienza, in considerazione delle problematiche riscontrate fino a questo punto. Potenza aggiuntiva pronta a incidere in Belgio e nel tempio della velocità, dove gli uomini vestiti di rosso desiderano spezzare il digiuno di vittorie che dura dal Gran Premio degli Stati Uniti del 2018, quando trionfò Kimi Raikkonen. L’ultimo in grado di far esplodere la marea rossa a Monza fu invece Fernando Alonso nel 2010, precedendo la McLaren di Jenson Button e il compagno di paddock Felipe Massa.