in

Alfa Romeo Racing: FIA annuncia la data dell’appello

La scuderia proverà a riavere indietro i 10 punti conquistati nel Gran Premio di Germania

Alfa Romeo Racing
Alfa Romeo Racing

La FIA ufficializza la data dell’appello presentata da Alfa Romeo Racing, già annunciata dal team manager Beat Zehnder lo scorso 31 luglio, contro la penalità di 30 secondi inflitta ad entrambi i suoi piloti per un utilizzo illegale della frizione durante la partenza nel Gran Premio di Germania. Tagliata la bandiera a scacchi con il settimo e ottavo posto, Kimi Raikkonen e Antonio Giovinazzi si sono visti complessivamente sottrarre 10 punti.

Nel dettaglio, gli steward hanno punito le due monoposto per violazione dell’articolo 27.1 del regolamento. I tempi di adeguamento del momento meccanico della trasmissione (fuori norma), mentre i piloti la rilasciavano, dimostrerebbero un’assistenza elettrica, vietata dall’articolo sopra menzionato, in quanto devono gestirla manualmente. Il processo terrà luogo il prossimo 24 settembre alle ore 9 presso la storica sede della Federazione a Parigi in Place de la Concorde.

Alfa Romeo Racing: annunciata la data dell’appello

Ecco il testo diramato stamattina dalla FIA sul sito ufficiale:

Caso ICA-2019-06: Ricorso presentato dall’Alfa Romeo Racing contro la Decisione n. 56 del 28 luglio 2019 degli Steward del Gran Premio di Germania 2019, valevole per il Campionato mondiale FIA ​​di Formula Uno 2019.

Caso ICA-2019-07: Ricorso presentato dall’Alfa Romeo Racing contro la Decisione n. 57 del 28 luglio 2019 degli Steward del Gran Premio di Germania 2019, valevole per il Campionato mondiale di Formula 1 FIA 2019.

Il 28 luglio 2019, gli Steward nominati per il Gran Premio di Germania hanno riscontrato che l’auto n. 7 (autista Kimi Räikkönen) e l’auto n. 99 (autista Antonio Giovinazzi) violavano l’articolo 27.1 del regolamento sportivo FIA Formula 1, che prevede che “il guidatore deve guidare la macchina da solo e senza aiuto” (la coppia nella frizione all’inizio della gara non corrispondeva alla richiesta di coppia in quanto i conducenti rilasciavano la frizione entro il periodo massimo specificato di 70 millisecondi). Gli Steward hanno quindi deciso di imporre una penalità di stop-and-go di 10 secondi a entrambi i piloti (convertita in una penalità di 30 secondi, poiché questa è stata applicata dopo la gara).

Il 31 luglio 2019, Alfa Romeo Racing ha deciso di appellarsi alle decisioni n. 56 e 57 prese dagli Steward durante il Gran Premio di Germania di Formula 1.

Fred Vasseur e Antonio Giovinazzi ai microfoni

Fred Vasser, team principal dell’Alfa Romeo Racing, aveva esternato disappunto per la penalità subita: “E’ estremamente deludente avere entrambe le vetture penalizzate e messe fuori dai punti in quella che è stata una gara così emozionante. La situazione si è verificata durante i giri dietro la Safety Car prima della partenza: abbiamo subito una disfunzione della frizione che era al di fuori del nostro controllo, approfondiremo il problema.

Rispettiamo il processo della FIA e il lavoro dei commissari, ma faremo appello a questa decisione poiché riteniamo di avere le prove per annullarla: a tal proposito, ci metteremo presto in contatto con la FIA. Kimi e Antonio hanno guidato molto bene in condizioni difficili, e il settimo e l’ottavo posto sono stati la giusta ricompensa per la loro prestazione. La squadra ha lavorato molto duramente per mettere le due macchine a punti e abbiamo dimostrato ancora una volta di avere il ritmo per combattere al centro gruppo. Questa gara è stata una grande vetrina per la Formula 1, peccato sia finita in questo modo”.

Ai microfoni di Sky Sport aveva anche parlato Antonio Giovinazzi: “È stata una gara molto difficile. Dopo tutto il sacrificio, l’attenzione altissima, ero in aeroporto e mi hanno dato purtroppo questa notizia. Tuttavia, abbiamo conquistato in gara il settimo e l’ottavo posto ed questo è l’importante. Ovviamente, non ci sono stati riconosciuti i punti guadagnati, così presentiamo l’appello. Vediamo se riusciremo a riguadagnarli”.