in

Alfa Romeo 8C 2300 Tourer messa all’asta da Bonhams ad inizio mese

La prima vettura stradale a 8 cilindri del Biscione messa in vendita all’evento di Goodwood

Alfa Romeo 8C 2300 Tourer asta

Durante un’asta tenutasi il 5 luglio al Goodwood Festival of Speed, Bonhams ha messo in vendita un’Alfa Romeo 8C 2300 Long Chassis Tourer del 1934 con n° di telaio 2311222. La famosa casa d’aste sperava di vendere la vettura ad un prezzo compreso fra i 4.5 e i 5.6 milioni di euro, anche se la cifra potrebbe essere di più vista l’auto in oggetto.

Abbiamo di fronte la versione stradale del veicolo da gara prodotta dal 1931 al 1935 che correva nella Targa Florio in quel periodo ma anche alla Mille Miglia e alla 24 Ore di Le Mans. Inoltre, si tratta della prima vettura stradale a 8 cilindri realizzata dal Biscione, caratteristica che la rende ancor più allettante.

Alfa Romeo 8C 2300 Tourer asta
Alfa Romeo 8C 2300 Tourer, ecco l’esemplare con numero di telaio 2311222

Alfa Romeo 8C 2300 Tourer: un esemplare del 1934 messo all’asta al Festival of Speed

Il progetto della Alfa Romeo 8C 2300 Tourer venne realizzato da Vittorio Jano. Rispetto alla versione a basso corto, la Long Chassis, come quella proposta all’asta da Bonhams, disponeva di un’interasse di 3,1 metri contro 2,75 metri.

L’auto in questione venne acquistata per la prima volta nel 1934 ma un anno dopo trovo subito un nuovo proprietario. Negli anni successivi, la Tourer ha avuto diversi acquirenti (anche esteri) tra cui quello del 2001 in Texas dove face installare sul telaio una carrozziera replica della Touring Le Mans. Anche il motore venne potenziato passando da 2.3 a 2.6 litri.

Alfa Romeo 8C 2300 Tourer asta

Il nome della vettura deriva dalla cilindrata del propulsore (2300 cm³). Come detto poco fa, l’Alfa Romeo 8C 2300 venne progettata inizialmente solo per le corse. Nel 1931 e 1932, l’auto dominò la Targa Florio con alla guida il mitico Tazio Nuvolari. Negli anni successivi, il veicolo venne soprannominato Monza in seguito alla vittoria al Gran Premio d’Italia.

La 8C 2300 venne sostituita dalla 8C 2600 nel 1933, equipaggiata dallo stesso motore ma in versione sovralimentata e ingrandita poiché offriva una cilindrata di 2600 cm³. L’ultima versione, l’Alfa Romeo 8C 2900, venne prodotta dal 1936 al 1939 e conosciuta con il nome di 8C 2900 Mille Miglia. Come suggerisce il nome, l’auto proponeva una cilindrata di 2900 cm³.

Alfa-Romeo-8C-2300-Tourer-asta-1

Immagine 1 di 6

Alfa Romeo 8C 2300 Tourer asta