in

Alfa Romeo penalizzata dopo il GP di Germania

Penalizzate le due monoposto di Alfa Romeo Racing al Gran Premio di Germania

Alfa Romeo Racing

Raikkonen e Giovinazzi hanno tagliato il traguardo rispettivamente in settima e ottava posizione nel Gran Premio di Germania, dando all’Alfa Romeo Racing il miglior risultato stagionale. Tuttavia, subito dopo la gara, gli steward hanno convocato un rappresentante della squadra per discutere di una presunta violazione dell’articolo 27.1, relativa all’applicazione della coppia della frizione durante la gara.

Gli steward hanno riscontrato che la coppia nella frizione all’inizio non corrispondeva alla richiesta di coppia poiché il guidatore ha rilasciato la frizione entro il periodo massimo specificato di 70 millisecondi. Questa è stata misurata in circa 300 millisecondi.

I commissari hanno paragonato questa violazione a quella di una falsa partenza con un potenziale vantaggio illegale per i due piloti e quindi hanno optato per dare ad entrambi i piloti una penalità di stop-and-go di 10 secondi, che equivale a 30 secondi aggiunti a ciascuno dei loro tempi di gara.

In risposta al verdetto degli steward, il direttore del team Alfa Romeo Racing, Frederic Vasseur, ha dichiarato: “È estremamente deludente avere entrambe le vetture penalizzate e spinte fuori dai punti in quella che era stata una gara così emozionante. La situazione si è verificata durante i giri che abbiamo trascorso dietro la Safety Car. Prima della partenza abbiamo subito una disfunzione della frizione che era al di fuori del nostro controllo e approfondiremo ulteriormente il problema.

“Rispettiamo il processo della FIA e il lavoro dei commissari ma faremo appello a questa decisione poiché riteniamo di avere i motivi e le prove per annullarla. A questo proposito, ci metteremo presto in contatto con la FIA.”

Le penalizzazioni di Raikkonen e Giovinazzi fanno sì che Romain Grosjean salga al settimo posto e Kevin Magnussen arrivi all’ottavo. Il leader del campionato del mondo Lewis Hamilton segna due punti al nono posto, il che significa che estende a 23 gare la striscia di risultati positivi mentre Kubica segna il suo primo punto da quando è tornato in F1 in questa stagione dopo una pausa di otto anni.