in

Antonio Giovinazzi: “Contento di correre dopo Silverstone”

Antonio Giovinazzi si prefigge di riscattare la delusione rimediata a Silverstone

Antonio Giovinazzi

Antonio Giovinazzi ha parlato ai microfoni durante la conferenza stampa di rito organizzata questo giovedì. Nel week-end, infatti, la Formula 1 ripartirà per il decimo appuntamento del Campionato Mondiale. E il talento nostrano scalpita: dopo l’amarezza rimediata a Silverstone vuole riprendersi immediatamente. Magari anche perché spronato da Alfo Romeo Racing: nonostante le smentite ufficiali, il team potrebbe non confermarlo nella prossima stagione. Con molti validi piloti senza scuderia, la sensazione è che prenderà una decisione secondo quali saranno le prestazioni su circuito.

Antonio Giovinazzi: “Ogni singolo errore pagato a caro prezzo”

Alla stampa Antonio Giovinazzi spiega di arrivare in Germania con forti motivazioni: Sono contento di tornare in macchina dopo la delusione dell’ultima gara”. La percezione è di una squadra in perenne crescita: “Sento che stiamo migliorando a ogni GP e arriviamo ad ogni gare con la fiducia di poter lottare per la zona punti”. Ma “come sempre bisogna tirar fuori il massimo da ogni sessione, dal venerdì alla domenica, perché si paga caro ogni singolo errore, ma è così per tutti a centro gruppo”. La gara in programma invita ad avere fiducia: “Hockenheim è un bel tracciato dove ho vinto in F3, perciò ho ricordi positivi. Speriamo di poterne aggiungere altri questo week end”.

Alfa Romeo Racing, Vasseur: soddisfatto di Antonio Giovinazzi

Al quotidiano finlandese Ilta Sanomat, il Team Principal Alfa Romeo Racing Frederic Vasseur ha intanto approvato i progressi compiuti nelle ultime settimane dal driver pugliese Antonio Giovinazzi, evidenziando come il pilota nostrano abbia sempre più avvicinato il ben più esperto compagno di scuderia, Kimi Raikkonen. Nonostante un avvio stagionale non andato come previsto (appena un punto in classifica), il pilota italiano non si lascia influenzare da stampa e tifosi. Il risultato sono prestazioni in continuo miglioramento, soprattutto nelle qualifiche.

Antonio [Giovinazzi.ndr] si è parecchio avvicinato a Kimi [Raikkonen.ndr] nelle ultime settimane, soprattutto dalla Francia in poi”, ha affermato Frederic Vasseur, team principal di Alfa Romeo Racing. “La ritengo una cosa ottima, visto che la squadra ha bisogno di due piloti molto forti per raggiungere gli obiettivi prefissati”.

Sul circuito di Silverstone, in terra inglese, Giovinazzi aveva conquistato una posizione nella griglia migliore rispetto ai Raikkonen. Ma dopo una lenta partenza, ha concluso anticipatamente il GP, finendo impantanato nella sabbia durante il giro numero 19.

Testa a Hockenheim

“È sempre deludente non finire la gara – aveva affermato Giovinazzi dopo Silverstone –. Qualcosa è andato storto con la monoposto e mi ha sono ritrovato sulla ghiaia, investigheremo sull’accaduto. È una circostanza sfortunata, ma a volte le cose non vanno come vorresti. Mi trovato vicino a Kimi e avevamo strategie simili, quindi avrei potuto confermarmi ancora in zona punti, ne sono certo, e sarebbe stata una bella soddisfazione confermarmi in top-10 dopo Spielberg”.

Ma se a livello personale il bilancio non è positivo, secondo Giovinazzi le performance di team possono considerarsi positive: “Possiamo comunque essere soddisfatti delle nostre prestazioni la squadra ha comunque conquistato dei punti facendo un altro passo avanti in classifica. Le posizioni a metà schieramento sono alla nostra portata, dobbiamo solo continuare a lavorare al massimo per mantenere lo status che abbiamo ora”.

 

Sembra che tu abbia bloccato le notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento