in

Ferrari, colpo in arrivo: vicino il ritorno di Aldo Costa

Filtrano indiscrezioni sul possibile ritorno di Aldo Costa nello staff tecnico Ferrari

Aldo Costa Ferrari

La netta involuzione registrata nella prima parte di campionato rispetto alla stagione scorsa, quando gareggiò – almeno per lunghi tratti – sullo stesso piano della Mercedes, costringono un cambio di passo in casa Ferrari. Durante lo scorso mese di gennaio era già arrivata una prima, sostanziale, novità nell’organigramma, con Maurizio Arrivabene che lasciava e Mattia Binotto a rivestire il ruolo di Team Principal. Tuttavia, anziché placarsi, le acque si sono agitate ulteriormente dopo un avvio deludente, dove le frecce d’argento hanno preso il largo e i veri rivali appaiono quelli della Red Bull. In palio una seconda piazza che, se nella pre-season appariva il risultato minimo, ora vacilla. Il +52 sugli austriaci nella classifica costruttori invita alla prudenza, soprattutto se rapportato all’abissale -164 dalla scuderia tedesca.

Ferrari: Mattia Binotto chiama la rivoluzione

Chiamato ad aprire un nuovo ciclo, Binotto ha già attuato grossi accorgimenti dallo scorso maggio, liberando gli uomini meno graditi e funzionali (Tortora e Cinelli in primis). Successivamente, ha riorganizzato al meglio le risorse per porre tutti i suoi sottoposti nelle condizioni di esprimere appieno appieno il loro potenziale e assicurare le migliori performance. Già da un mese, infatti, Binotto ha promosso tre figure a capo dell’ufficio tecnico: Corrado Iotti (reparto motori), Enrico Cardile (sospensioni) e David Sanchez (aerodinamica).

Eseguiti gli accertamenti sull’operato svolto, sono sbarcati a Maranello degli uomini cardine, per colmare le lacune riscontrate. In primis Simone Resta, richiamato dall’Alfa Romeo Racing, impiegato sulla futura monoposto. Insomma, prolungata di un altro anno l’astinenza dal titolo, il pensiero corre già al domani, quando bisognerà necessariamente tornare competitivi. Attualmente non ci sono comunicazioni ufficiali in merito, ma probabilmente nel prossimo fine settimana ad Hockenheim verranno apposte le firme sul contratto.

Per risalire le gerarchie

Sul perché, nonostante i ruoli ben delineati, tardino gli annunci resta, al momento, un mistero. Ma nelle ultime ore dalla Germania circola un’indiscrezione che vedrebbe un importante ritorno. Licenziato nel 2011, Aldo Costa potrebbe, infatti, arricchire lo staff. Se tutto fosse confermato, si tratterebbe di una mossa oculata per rafforzare l’organico, trattandosi, Costa, di un tecnico con eccellente background, molto competente sulla F1, sulle dinamiche interne del Cavallino Rampante (e in buoni rapporti con lo stesso Team Principal) e dalla Mercedes ha rubato grandi segreti.

Lo ribadiamo: attualmente è solo una voce, ma i presupposti favorevoli ci sarebbero, in quanto, l’estate scorsa, il tecnico parmense ha rassegnato la carica di chief designer Mercedes per assumere l’incarico di consulente, così da trascorrere maggiore tempo in Italia insieme alla famiglia. Ma età, stimoli e passione lascerebbe immaginare che a Costa la posizione risulterebbe stretta. Ed ecco pertanto perciò trapelare l’ipotesi, la quale concilierebbe esigenze personali e lavorative. E Aldo potrebbe aiutare, in ottica Ferrari, a rioccupare quelle posizioni che le competono.

 

 

Looks like you have blocked notifications!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento