in

Seat 600: un esemplare trasformato in una vettura completamente elettrica

Era un modello basato sulla Fiat 600 del 1955 con motore a 4 cilindri

Seat 600 full electric

Negli anni ‘50, Fiat diede il consenso a Seat di costruire una propria versione della Fiat 600 chiamata Seat 600. La vettura venne costruita dal 1957 al 1973 e furono venduti quasi 800.000 esemplari.

La city car con origini italiane ma assemblata in Spagna costava 65.000 pesetas, ossia 390 euro al cambio di allora. Essa fu talmente apprezzata dai consumatori che venne proposta sul mercato in altre versioni: 600D, 600E, 600L, 800, 600 Van e 600 Cabriolet.

Seat 600 full electric

Seat 600: la Fiat 600 secondo Seat diventa totalmente elettrica

Oggi, però, vi proponiamo in questo articolo un esemplare della Seat 600 davvero unico, convertito in un veicolo completamente elettrico dagli studenti della scuola secondaria di Madrid. 12 persone hanno lavorato al progetto per un totale di 150 ore, costruendo alcune parti da zero e assemblando il propulsore elettrico.

Nell’arco di queste ore, gli studenti hanno installato le batterie, superato alcuni inevitabili problemi e montato un display touch e il controllo automatico delle luci all’interno del piccolo abitacolo della Seat 600.

Seat 600 full electric

Manuel Amor, insegnante della scuola secondaria San Patricio, ha detto che tale vettura è stata scelta al posto delle altre perché ha un peso ridotto e richiede una batteria poco capiente e un motore elettrico piccolo per muoversi.

Inoltre, l’insegnante ha dichiarato: “È stato molto interessante vedere come gli studenti abbiano immaginato la macchina del futuro e come l’hanno resa realtà. Grazie al riutilizzo, alla riparazione e al riciclaggio di parti e materiali, il progetto è un esempio di economia circolare. Gli studenti diciottenni erano sbalorditi dal fatto che un’intera famiglia potesse persino adattarsi all’interno”.

Seat 600 full electric

Come detto ad inizio articolo, la Seat 600 era una city car prodotta in Spagna dalla casa automobilistica spagnola da maggio 1957 ad agosto 1973 sotto licenza di Fiat. Tale modello contribuì al boom economico del 1959-1973 e arrivò alla fine della lenta ripresa dalla guerra civile spagnola. Si trattava di un veicolo particolarmente economico.

Rispetto alla versione del marchio torinese, la Seat 600 ebbe molto più successo e inoltre venne esportata in Argentina, Polonia e Finlandia. La base dell’auto era una Fiat 600 del 1955 con motore montato posteriormente e trazione posteriore. Il propulsore era un’unità a 4 cilindri raffreddato ad acqua da 633 cc che produceva 19 CV. Successivamente, venne implementato un powertrain da 767 cc da 21,5 CV a 4600 giri/min.

[ngg src=”galleries” ids=”126″ display=”basic_imagebrowser”]

Sembra che tu abbia bloccato le notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento