in

Binotto non incolpa Vettel per gli errori commessi quest’anno

Il team principal di Ferrari giustifica Sebastian Vettel per gli errori commessi in questa stagione

Mattia Binotto e Sebastian Vettel
Mattia Binotto e Sebastian Vettel

Sebastian Vettel si sarebbe aspettato di essere in lotta per il campionato del mondo di Formula 1 nel 2019, ma la sua Ferrari non è stata all’altezza del compito almeno fino ad ora. Il tedesco è anche sotto la pressione del suo compagno di squadra Charles Leclerc che ha quasi vinto due gare. Il boss della squadra Mattia Binotto continua a difendere Vettel per i suoi errori commessi durante la stagione 2019. L’errore commesso in Canada quando guidava la gara davanti a Lewis Hamilton è l’errore che spicca di più essendo costato la prima vittoria stagionale al cavallino rampante. “Si tratta di situazioni in cui Sebastian era al limite”, ha detto Binotto parlando con Auto Bild.

Il team principal della Ferrari giustifica il pilota tedesco per i suoi errori in questa stagione

“Non è certamente facile per lui, non c’è dubbio. Ha un sogno di diventare un campione del mondo con la Ferrari e lo supportiamo nel farlo diventare realtà. Ha molta esperienza, competenza e capacità, non solo come pilota della nostra squadra, ma anche come leader che lavora con grande entusiasmo”, ha aggiunto Mattia Binotto. Vettel ha del duro lavoro da fare se vuole vincere il suo quinto campionato del mondo in questa stagione. Attualmente il pilota tedesco si trova a 74 punti da Hamilton nella classifica piloti.