in

Carburanti: 23,6 miliardi di euro spesi nei primi 5 mesi del 2019

+2,6% in più rispetto allo stesso periodo del 2018

Carburanti prezzi

Il Ministero dei Trasporti ha rivelato un dato molto interessante ottenuto a maggio 2019: le famiglie e le azienda italiane hanno speso 23,6 miliardi di euro nei primi 5 mesi del 2019 per l’acquisto di carburanti. Si tratta dell’1,4% in più rispetto allo stesso periodo del 2018.

Secondo quanto riportato, tale crescita sarebbe attribuita all’aumento dei costi del gasolio, che fra gennaio e giugno è costato 2,6% in più rispetto al prezzo registrato nei primi 5 mesi dello scorso anno.

Carburanti prezzi
Il costo del diesel registrato a maggio 2019 ha contribuito ad accrescere la spesa per i carburanti

Carburanti: lo Stato italiano ha guadagnato il 61% sui 23,6 miliardi spesi

In base a quanto riportato dal Ministero dei Trasporti, a maggio 2019 si è registrato un costo del diesel di 1,519 euro al litro rispetto a 1,499 euro al litro di maggio 2018. Dunque, tale aumento ha fatto accrescere la spesa di carburante, nonostante si sia registrato un prezzo inferiore per la benzina (-0,8%) e i consumi siano calati (-0,3%).

Un’analisi condotta dal Centro Studi Promotor, una società specializzata nella ricerca, ha rivelato che gli italiani hanno speso più denaro nell’acquisto di carburanti che in auto, sempre nel periodo gennaio-maggio 2019. Ciò è dovuto alla tassazione molto alta sui carburanti.

Secondo i dati registrati a maggio di quest’anno, su 1,519 euro al litro per il diesel, gli automobilisti italiani hanno speso 0,627 euro come costo netto del carburante, 0,617 euro rappresentano le accise e 0,273 rappresentano l’IVA. Questi si traducono in un guadagno per lo Stato del 61%, ossia 14,4 miliari sui 23,6 miliardi spesi nel nostro Paese.