in

La FIA conferma che esaminerà il caso Vettel venerdì al Paul Ricard

Finalmente Ferrari ha fatto ricorso per Vettel e la FIA ha annunciato che studierà la sua richiesta venerdì 21 giugno dalle 14:15

Ferrari

La Ferrari non è disposta a dimenticare la questione relativa alla sanzione di Sebastian Vettel nell’ultimo Gran Premio del Canada, in cui il tedesco ha tagliato il traguardo in prima posizione, ma ha perso la vittoria a causa dell’applicazione di una penalità di cinque secondi, dovuta ad una manovra giudicata come pericolosa ai danni di Lewis Hamilton da parte dei commissari di gara.

La FIA ha annunciato che studierà la richiesta della Ferrari venerdì 21 giugno dalle 14:15

Sebastian Vettel era indignato per quello che è successo durante e dopo la gara. Anche Mattia Binotto ha confermato che la Ferrari avrebbe fatto appello alla sanzione considerandola ingiusta. Tuttavia, il regolamento impedisce l’appello delle decisioni prese durante la corsa, così alla fine la scuderia del cavallino rampante ha preferito rispettare la scadenza di 96 ore essendo consapevole che non avrebbe potuto vincere il ricorso in alcun modo.

Ma questo non significa che la Ferrari volesse andare avanti e dimenticare l’episodio. Infatti la scuderia di Maranello ha studiato un ricorso all’articolo 14.1.1 del Codice Sportivo Internazionale della FIA, che consente a tutti i partecipanti di gare automobilistiche il diritto di revisione di qualsiasi decisione presa dai commissari. Per questo, il team di Maranello è obbligato a presentare nuove prove che giustifichino la revisione del caso.

Il termine per cui la Ferrari doveva fare uso di questo diritto era di due settimane dalla decisione iniziale, motivo per cui il termine si concludeva il 23 giugno successivo, giorno della celebrazione del Gran Premio di Francia. Finalmente la squadra italiana ha fatto uso di questo diritto e la FIA ha annunciato che studierà la richiesta della Ferrari venerdì 21 giugno dalle 14:15 sul circuito del Paul Ricard pochi minuti prima dell’inizio del Free 2 del Gran Premio di Francia.