in

Fusione FCA-Renault: Nissan è pronta a supportare la trattativa ma vuole guadagnarci qualcosa

Ecco la nuova indiscrezione lanciata da Reuters sul ruolo di Nissan nella trattativa tra FCA e Renault

In attesa del parere definitivo di Renault in merito alla proposta di fusione avanzata, oramai più di una settimana fa, da FCA continuano ad emergere nuovi dettagli sulla trattativa ed, in particolare, sul ruolo di Nissan. L’azienda nipponica, alleata da oltre 20 anni con Renault, possiede il 15% del capitale della casa francese che, a sua volta, possiede il 43% del capitale di Nissan dando vita ad un’alleanza particolarmente squilibrata tra i due gruppi. 

In queste ore, l’agenzia Reuters ha riportato alcune dichiarazioni di un manager di Nissan che ha voluto restare anonimo in quanto non autorizzato a commentare l’attuale trattativa tra FCA e Renault. Secondo la fonte di Reuters, Nissan è favorevole alla fusione e vede con ottimismo la creazione di un nuovo gruppo tra Renault e FCA che potrebbe rendere ancora più completa e funzionale l’alleanza. 

La nuova configurazione dell’alleanza potrebbe contare su nuove sinergie in grado di ridurre drasticamente i costi di sviluppo e produzione che rappresentano uno dei principali problemi del settore automotive in questo periodo. Secondo il manager, Nissan potrebbe fornire un enorme contributo alla nuova alleanza grazie alle sue tecnologie ed al know how nel settore dell’elettrificazione. 

La fonte di Reuters sottolinea che, anche con la fusione, FCA non avrebbe accesso automatico alle tecnologie di Nissan. La casa nipponica, infatti, punta ad ottenere un significativo guadagno dalla trattativa tra il gruppo FCA ed il suo alleato Renault. Tale guadagno potrà arrivare sotto diverse forme. 

Nissan, che come detto controlla il 15% di Renault, potrebbe puntare ad aumentare la sua presenza nel capitale della casa francese, con l’obiettivo di riequilibrare il più possibile i rapporti di forza all’interno dell’alleanza ed avere, quindi, un peso maggiore in futuro nella determinazione delle strategie di crescita. 

Secondo quanto dichiarato dalla fonte interna di Nissan a Reuters, la casa nipponica coopererà con FCA solo se ci saranno tangibili benefici per Nissan stessa. La condivisione delle tecnologie per il settore elettrico, che rappresentano uno degli asset principali della trattativa e, di certo, uno degli obiettivi di FCA non è scontata. 

In sostanza, se le dichiarazioni della fonte di Reuters si riveleranno corrette, al tavolo delle trattative della fusione tra FCA e Renault ci sarà anche Nissan. L’azienda nipponica, il cui ruolo è centrale sia per la sua presenza in Renault sia per l’enorme bagaglio di conoscenze e tecnologie nel settore elettrico, dovrà ottenere benefit significativi dalla trattativa. 

Queste dichiarazioni smentiscono i precedenti rumors secondo cui Nissan non vedeva di buon’occhio una possibile alleanza tra FCA e Renault. La casa giapponese potrebbe essere ben disposta ad incentivare il raggiungimento di un accordo ma, come oramai è chiaro, nelle trattative dovrà essere fatta qualche concessione anche a Nissan. 

Nel corso delle prossime ore scopriremo quale sarà la risposta del consiglio d’amministrazione di Renault in merito alla proposta di FCA. Solo successivamente al responso della casa francese, la trattativa potrà entrare nel vivo e Nissan potrà sedersi al tavolo giocando un ruolo da protagonista assoluta. Continuate a seguirci per tutti gli aggiornamenti legati agli sviluppi di questa trattativa. 

Looks like you have blocked notifications!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento