in

Milano Area B: le auto storiche possono accedere ma con alcuni limiti

È necessario disporre anche del Certificato di Rilevanza Storica

Milano Area B auto storiche accesso

Come molti di voi sicuramente sapranno, dal 25 febbraio è stata attivata a Milano l’Area B. Per chi non lo sapesse, si tratta di una zona in cui non possono accedere le auto più inquinanti. Tale area copre oltre il 70% della città e inoltre il divieto d’accesso è valido dal lunedì al venerdì dalle 07:30 fino alle 19:30.

I veicoli che non possono accedere all’Area B in questo arco di tempo appartengono alle categorie benzina Euro 0, diesel Euro 0, 1, 2 e 3 (senza filtro antiparticolato, con FAP aftermarket e con sul libretto nessun valore o maggiore di 0,025 g/km in corrispondenza della voce V.5) e Euro 0, 1 e 2 per le auto a doppia alimentazione (diesel-metano e diesel-GPL). Nel 2030 è previsto il divieto anche della vetture diesel Euro 6 D e D_Temp.

Milano Area B auto storiche accesso

Area B: le vetture d’epoca possono accedere alla zona limitata di Milano

Per quanto riguarda le vetture storiche, queste possono sfruttare i 25 giorni di accesso e circolazione (anche non consecutivi) ogni anno per tutti i modelli con oltre 30 anni e dotati del Certificato di Rilevanza Storica (C.R.S.), a patto di aver registrato e fatto richiesta di deroga.

Per il periodo 25 febbraio 2019-24 febbraio 2020, sono previsti 50 giorni mentre, dal 25 febbraio fino al 30 settembre 2021, sono previsti 25 giorni. Per procedere con la registrazione del veicolo storico, è necessario registrare la vettura sul sito del Comune di Milano. Bisogna comunicare il numero e la data di rilascio del C.R.S., la targa del veicolo, la data della prima immatricolazione e il numero del telaio.

Sembra che tu abbia bloccato le notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento