in ,

FCA What’s Behind: il secondo episodio ci porta in Sudafrica

Il gruppo ha scelto Upington per il caldo torrido

FCA What's Behind secondo episodio

La prima puntata di FCA What’s Behind ha mostrato i test fatti sulle vetture del gruppo alle temperature polari di Arjeplog. La seconda e nuova puntata, invece, ci mostra le prove fatte a Upington, una città sudafricana presente nella provincia del Capo Settentrionale al confine con Botswana e Namibia.

Proprio qui Fiat Chrysler Automobiles testa le sue vetture in condizioni di calo torrido. Il gruppo guidato da Mike Manley ha scelto questa città perché presenta le condizioni ideali per testare i veicoli al caldo torrido in quanto è uno dei paesi più caldi dell’intero Sudafrica.

FCA What's Behind secondo episodio

FCA: pubblicato l’episodio n°2 di What’s Behind

Ogni vettura, spiega FCA, deve arrivare alla fase di produzione riuscendo a resistere a tutte le condizioni climatiche possibili. Il clima caldo permette di eseguire varie prove di messa a punto, nello specifico raffreddamento e guidabilità, climatizzazione, mantenimento del comfort climatico e delle prestazioni dei materiali e verifica dei tempi di reazione dei sistemi proposti dal veicolo.

A differenza di quanto visto ad Arjeplog, a Upington non ci sono strutture dedicate ai test. I tecnici presenti in Sudafrica hanno il compito di raccogliere e analizzare i dati durante le prove e i trasferimenti. Ogni parte dell’auto viene monitorata e, in caso di rilevamento di anomalie, si studia per trovare la soluzione.