in

Ferrari: nuova rivoluzione in vista?

In estate potrebbero avvenire importanti cambiamenti nell’organigramma della scuderia di Maranello

Ferrari

Secondo le ultime indiscrezioni provenienti dall’Italia, Ferrari nei prossimi mesi potrebbe essere protagonista dell’ennesima rivoluzione. Questo a causa dei deludenti risultati fin qui raccolti dalla scuderia del cavallino rampante nei primi 5 appuntamenti del mondiale di Formula 1. Secondo Alberto Antonini, in estate assisteremo al ritorno a Maranello di una serie di tecnici che già in passato hanno fatto parte della scuderia nel tentativo di risollevare le sorti del team italiano. In particolare si fa il nome di Simone Resta che alla fine dello scorso anno era stato trasferito dal cavallino ad Alfa Romeo Racing.

Al momento sono due i problemi maggiori riscontrati nelle monoposto di Ferrari: il carico aerodinamico e la trazione. Le curve lente si sono dimostrate sino ad ora il tallone d’Achille della scuderia italiana con il numero uno Mattia Binotto che ha ammesso il problema ed ha anche detto che la questione è di difficile risoluzione. Per questo i vertici della società avrebbero deciso di mettere mano in estate durante la pausa del campionato alla scuderia con l’ennesima rivoluzione che a quanto pare non riguarderà solo i settori di aerodinamica e telaio ma anche il motore. Vedremo dunque come Ferrari riuscirà a risolvere i suoi problemi che al momento rendono il divario con Mercedes piuttosto netto.