in

Alfa Romeo Racing: Antonio Giovinazzi sente la pressione

Il pilota italiano ammette di sentire un po’ la pressione di non essere ancora riuscito a ottenere punti con la sua Alfa Romeo Racing

Antonio Giovinazzi

Antonio Giovinazzi, giovane pilota italiano dell’Alfa Romeo Racing non ha segnato un solo punto quest’anno dopo le prime cinque gare della stagione 2019. Il giovane pilota, che è entrato in Alfa Romeo in questa stagione, ammette di provare un po’ di pressione probabilmente per il fatto di essere un italiano alla guida di un’auto di Alfa Romeo. “La Mercedes ha iniziato bene l’anno e noi, da parte nostra, siamo concentrati sul nostro lavoro” spiega Antonio Giovinazzi.

“Personalmente, nelle prime cinque gare della stagione, non ho segnato un punto. Sono stato un po’ sfortunato, ma penso che le cose per me prima o poi cambieranno. Provo molta pressione da parte dei fan italiani per segnare i miei primi punti. Preferisco che accada all’inizio della stagione e non alla fine. Abbiamo una grande squadra, un’auto eccellente. Dobbiamo trovare un modo per mettere tutto insieme e alla fine i risultati arriveranno.” ha dichiarato il giovane pilota di Alfa Romeo Racing.

Antonio Giovinazzi ammette che Alfa Romeo Racing vuole sapere il motivo per cui la C38 non è stata competitiva lo scorso fine settimana in Spagna [nessun punto per entrambi i piloti] su una pista dove l’auto questo inverno nei test pre-stagionali aveva impressionato. “Stiamo cercando di trovare una soluzione rispetto allo scorso fine settimana, che non è stato positivo per me e nemmeno per Kimi Raikkonen.  Adesso guardiamo al Gran Premio di Monte Carlo dove sarà importante fare una buona qualifica per poi dare tutto in gara. “