in

Charles Leclerc difende gli ordini di scuderia della Ferrari

Charles Leclerc dice di non aver “assolutamente problemi” con gli ordini e la strategia della squadra della Ferrari, che gli hanno fatto ottenere solo un quinto posto

Charles Leclerc

Charles Leclerc ha detto di non avere “assolutamente nessun problema” con gli ordini della squadra Ferrari e le scelte strategiche degli pneumatici che gli hanno fatto ottenere appena un quinto posto al Gran Premio di Spagna. Dopo un certo numero di giri bloccati dietro il compagno di squadra della Ferrari, Leclerc ha ricevuto la chiamata per superare Vettel per iniziare la sua ricerca di Max Verstappen nella Red Bull che aveva tirato fuori un tempo vitale davanti al terzo posto.

Più avanti nella gara però Charles Leclerc a causa del passo lento dovuto alla scelta dei pneumatici ha dovuto far passare Vettel che in quel momento sembrava messo meglio. Il monegasco dunque alla fine ha dovuto accontentarsi del quinto posto dietro a Vettel. Mentre la Ferrari era sotto esame per le sue ultime chiamate sugli ordini di squadra e sulla strategia degli pneumatici, Leclerc ritiene che la sua squadra abbia sfruttato al meglio la situazione. Il giovane pilota ritiene inoltre che la strategia della sua scuderia avrebbe dato i suoi frutti senza la safety car che ha permesso ai suoi rivali di guadagnare tempo.

“Per ora in questa gara penso che non ci fossero assolutamente problemi per me”, ha detto Leclerc. “Ovviamente nel primo stint ero più veloce ma è sempre difficile quando c’è un pilota dietro che ti dice che è più veloce. Vuoi sempre essere avanti. Di nuovo dopo mi hanno lasciato passare e ho potuto fare la mia gara e dopo di ciò ci siamo scambiati di nuovo quando stavo lottando. Non penso che sia stata una brutta strategia perché volevamo arrivare alla fine della gara con le gomme dure ma sfortunatamente le cose non hanno funzionato come previsto.