in

Fiat Punto elettrica potrebbe usare la piattaforma PSA

La popolare vettura di segmento B potrebbe tornare sotto una nuova veste

Fiat Punto

Coloro che vogliono vedere ancora una Fiat Pinto di nuova generazione, forse c’è ancora una speranza. Bloomberg ha rivelato nelle scorse ore che la vettura di segmento B potrebbe tornare in futuro sotto forma di un’auto completamente elettrica.

Mike Manley, attuale CEO di Fiat Chrysler Automobiles, ha dichiarato che il gruppo è desideroso di utilizzare una piattaforma elettrica di terze parti per ampliare il proprio portfolio di auto elettriche. Manley sostiene, inoltre, che vede opportunità molto significative in accordi tecnici con altri produttori di veicoli.

Fiat Punto

Fiat Punto: l’accordo con PSA potrebbe estendersi oltre

L’obiettivo è quello di compensare l’alto costo di produzione in Italia con le auto elettriche cercando di aumentare i margini di profitto. Quale sarebbe il partner ideale per FCA in questo momento? Il gruppo automobilistico italo-americano ha recentemente ampliato la sua partnership con PSA nel settore dei veicoli commerciali.

Alla domanda se avrebbe considerato di estendere la collaborazione anche alle auto elettriche con PSA, Manley ha riposto: “assolutamente”. Tale dichiarazione dell’amministratore delegato di Fiat Chrysler Automobiles rafforza le indiscrezioni che FCA e PSA starebbero lavorando su una nuova piattaforma per le auto elettriche che Bloomberg definisce “super piattaforma“.

Vista la continua espansione di questo tipo di veicoli, Fiat Chrysler Automobiles ha bisogno assolutamente di ampliare la sua gamma elettrica sia per evitare future sanzioni dall’Unione Europea che per tenere il passo con la domanda.

Attualmente, il gruppo italo-americano sta investendo nell’elettrificazione delle 500 e Panda ma una nuova Fiat Punto potrebbe essere la prima vettura elettrica ad essere prodotta in seguito all’accordo fra i due grandi gruppi.