in

Raikkonen ritiene che in Cina il calo della temperatura degli pneumatici gli sia costato caro

Raikkonen: avrei ottenuto un risultato migliore in Cina se non avessi subito un calo di temperatura delle gomme

Kimi Raikkonen

Il pilota dell’Alfa Romeo Racing, Kimi Raikkonen, crede che il cambio di temperatura delle gomme durante il Gran Premio di Formula 1 in Cina gli abbia impedito di ottenere un risultato migliore di quello che ha conseguito a fine gara. Raikkonen ha concluso al nono posto a Shanghai, dietro a Sergio Perez e Daniel Ricciardo. Ma il finlandese rimane convinto che avrebbe avuto la possibilità di passare il duo se non avesse visto abbassare vertiginosamente la temperatura nelle sue gomme durante le fasi finali del 1000 ° Gran Premio di Formula 1.

L’ex pilota della Ferrari ha dichiarato che la sua Alfa Romeo sembrava andare bene, in termini di ritmo di gara. “Ovviamente, almeno abbiamo ottenuto alcuni punti ed è andata meglio di ieri in qualifica”, ha spiegato Raikkonen parlando con la stampa . “La macchina ha funzionato molto bene, ma alla fine ho perso la temperatura nelle mie due gomme anteriori. “Penso che con le mie gomme l’usura fosse molto buona, ma faceva troppo freddo e ho perso la presa nella parte anteriore, quindi non potevo più spingere. E’ un peccato perché sentivo che avremmo potuto facilmente superare le altre macchine, ma alla fine non ha funzionato. ”

Ti potrebbe interessare: Alfa Romeo Racing: in Cina week end difficile per la scuderia del Biscione