in

Ferrari: per Mattia Binotto, Mick Schumacher assomiglia al padre

Il boss del team Ferrari Mattia Binotto è contento di come è iniziata la carriera di Mick Schumacher che gli ricorda tanto il padre

Mick Schumacher

Il boss del team Ferrari Mattia Binotto ha già raccolto enormi riscontri su Mick Schumacher, nonostante sia nelle primissime fasi di quella che potrebbe essere una carriera automobilistica di enorme successo. Il team principal ha detto al quotidiano tedesco Bild: “Il suo comportamento mi ricorda suo padre, l’approccio è abbastanza simile, il modo in cui si occupa della macchina, l’ho già notato la prima volta quando l’ho visto a Maranello”. Durante il decennio di Michael alla Ferrari nel 1996-2006, quando vinse cinque campionati del mondo, il team manager era uno specialista di motori per la famosa squadra del cavallino rampante.

Commentando la sua esibizione durante il test drive in Bahrain, Mattia Binotto ha detto: “Ha ascoltato bene ciò che gli abbiamo suggerito, non ha inseguito il limite, ma lentamente è aumentato di giro in giro, che è la cosa più importante in una giornata del genere”. Il debuttante farà anche test su una Ferrari prima del gran premio nel suo paese di origine, la Germania, a luglio, secondo il quotidiano tedesco Kohler Express. Jorn Teske, un portavoce del marketing per il circuito di Hockenheimring, ha lasciato intendere che Mick Schumacher potrebbe essere protagonista nella prima sessione di prove libere del GP di Germania. Ha detto alla Bild: “Innanzitutto, siamo lieti che Mick Schumacher abbia avuto un inizio di successo in Formula 2. Adesso vorremmo vederlo anche all’Hockenheimring.”