in ,

Alfa Romeo: primo trimestre negativo anche in USA, immatricolazioni in calo del 26%

Nuovo calo di vendite per Alfa Romeo negli USA a marzo

Alfa Romeo vendite USA

Continua il periodo negativo per Alfa Romeo. Dopo aver chiuso in forte calo il primo trimestre in Italia, infatti, il marchio registra un nuovo brusco stop alle vendite anche negli USA, un mercato che, negli ultimi mesi, si è affermato come il secondo mercato in assoluto per Alfa Romeo che, nel 2018, ha raggiunto il record di vendite di 24 mila unità vendute. 

Il marchio italiano ha chiuso il primo trimestre negli USA con un mese di marzo davvero molto negativo. Nel corso del terzo mese del 2019, infatti, Alfa Romeo ha venduto appena 1.774 unità registrando un calo percentuale del 31% rispetto ai risultati ottenuti nel marzo dello scorso anno. Il calo è particolarmente marcato in quanto nel marzo del 2018 si è registrato il miglior risultato mensile di sempre di Alfa Romeo negli USA con oltre 2.500 unità consegnate ai clienti a stelle e strisce. 

A causa del mese di marzo negativo (che segue un -30% a gennaio ed un -13% a febbraio), il primo trimestre di Alfa Romeo si chiude con un netto calo rispetto al 2018. Nel corso dei primi tre mesi del 2019, infatti, il brand ha venduto negli USA un totale di 4.286 unità. Rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, registriamo un calo percentuale del 26%. 

Diamo ora uno sguardo alle vendite dei singoli modelli. A pesare in modo particolarmente negativo sui risultati del primo trimestre di Alfa Romeo è la performance dell’Alfa Romeo Giulia. La berlina di segmento D della casa italiana, infatti, ha raggiunto quota 858 unità vendute a marzo (-33%), un risultato che porta il totale venduto nel 2019 a 2.035 unità. Questo risultato rappresenta un calo percentuale del 34% rispetto al risultato ottenuto nel primo trimestre dello scorso anno. 

Da segnalare anche il calo di vendite dell’Alfa Romeo Stelvio che, pur riuscendo a limitare i danni, conferma un rallentamento delle vendite già evidente nei mesi scorsi. Il SUV della casa italiana ha raggiunto quota 896 unità distribuite negli USA a marzo registrando un calo percentuale del 29%. 

Il dato complessivo relativo al primo trimestre del 2019 vede lo Stelvio raggiungere quota 2.210 unità vendute con un calo del 17% rispetto allo scorso anno. Il risultato ottenuto dallo Stelvio è sicuramente meno negativo rispetto alla Giulia anche se c’è da considerare che tutte le principali concorrenti del SUV continuano a crescere mentre la Giulia deve fare i conti con un segmento (quello delle mid-size sedan premium  come viene definito oltreoceano) in forte calo già da diverso tempo. 

A completare le vendite di Alfa Romeo negli USA c’è la 4C che, da diversi mesi, è disponibile esclusivamente in versione Spider. La piccola sportiva della casa italiana ha raggiunto quota 41 unità vendute nel corso del primo trimestre del 2019 registrando un calo percentuale del 24% rispetto ai risultati ottenuti dal modello lo scorso anno. 

Ricordiamo che, per ora, Alfa Romeo non novità in arrivo per la sua gamma americana (così come per quella europea) e, quindi, dovrà riuscire a migliorare le performance dei modelli già sul mercato. Ricordiamo che da inizio 2019 la gamma dello Stelvio ha una nuova entry level (la prima variante a trazione posteriore del SUV ad essere commercializzata in Nord America) che, per ora, non sembra aver sortito particolari effetti sulle vendite. 

In calendario, ad aprile, c’è il Salone dell’auto di New York 2019, uno dei principali eventi fieristici del Nord America. Oltre ad esporre il nuovo Alfa Romeo Tonale Concept, che potrebbe arrivare anche in Nord America non prima del 2021, Alfa potrebbe presentare qualche novità per la sua gamma con l’obiettivo di dare una spinta alle vendite. Continuate a seguirci per saperne di più.