in

Ferrari P80 / C: ecco la monoposto più estrema sviluppata a Maranello

Ferrari ha presentato oggi un nuovo modello, un pezzo unico fatto per un cliente speciale e battezzato Ferrari P80 / C

Ferrari P80 / C

Come annunciato nelle scorse ore, Ferrari ha presentato oggi un nuovo modello, anche se il suo nome si è rivelato piuttosto sorprendente, perché nonostante il video teaser pubblicato giorni fa dal marchio italiano suggerisse il nome Prototype, è stato finalmente battezzato Ferrari P80 / C . Prototype è risultato essere il nome dell’interessante cortometraggio che accompagna il lancio del modello.

La nuova Ferrari P80 / C è un pezzo unico, anche se molto diverso da quelli a cui siamo abituati dal reparto Progetti Speciali della ditta di Maranello, in quanto questo è senza dubbio il più estremo one-off e uno dei progetti più ambiziosi che il marchio ha affrontato negli ultimi anni. Più di una semplice versione da pista, il nuovo P80 Ferrari / C è un modello unico nel suo genere. Questo poiché il veicolo si basa sulla GT3 Ferrari 488, ma ha un corpo nuovo, un telaio fortemente modificato e un’aerodinamica unica nel suo genere. Questo modello non è stato commissionato per la guida in strada o la partecipazione a qualche campionato in pista. Dunque la sua realizzazione è stata destinata unicamente a sfruttare il massimo flusso aerodinamico possibile, senza il rispetto di alcuna regola o limite.

Nuova Ferrari P80 / C

Questa copia è stata commissionata da un cliente molto speciale del marchio e, tenendo conto del tempo che la Ferrari ha impiegato per sviluppare questo modello, possiamo supporre che sia un cliente molto ricco. Il marchio non ha rivelato il prezzo di Ferrari P80 / C, ma considerando che lo sviluppo è iniziato nel 2015, possiamo supporre che il suo proprietario debba aver pagato una quantità di denaro stratosferica. Si parla di almeno 5 milioni di euro. Secondo la descrizione del marchio, la nuova Ferrari P80 / C si ispira agli Sport Prototypes, i modelli che hanno gareggiato nel Campionato del Mondo Costruttori degli anni ’60. Modelli come la Ferrari 330 P3 / P4 o la Ferrari Dino 206 S , anche se a differenza di questi, la nuova P80 / C impiega un motore a 8 cilindri.