in

Ferrari: Mika Hakkinen è rimasto sbalordito dall’ordine dato a Leclerc nel primo GP

Mika Hakkinen sorpreso dal fatto che Ferrari fin dalla prima gara abbia ordinato a Charles Lerclerc di non sorpassare il compagno

Vettel e Leclerc - Ferrari

Mika Hakkinen è rimasto sorpreso dagli ordini di squadra dati dalla Ferrari per tenere Charles Leclerc alle spalle di Sebastian Vettel durante il Gran Premio d’Australia. Nelle fasi finali della corsa a Melbourne, Vettel era in difficoltà negli ultimi giri a causa del fatto che la sua auto non era abbastanza veloce. Nel frattempo Leclerc riduceva giro dopo giro il divario tra lui e il suo compagno. Quando si è avvicinato al suo compagno di squadra, Leclerc ha chiesto alla radio: “Vuoi che rimanga dietro Sebastian? Sì o no? ” L’Ingegnere ha risposto:” Sì, stai indietro per avere qualche margine “. Il monegasco a quel punto ha risposto:” Ok. ” Nella sua colonna Unibet sull’analisi post-gara, Hakkinen ha scritto: “E’ interessante il fatto che Charles fosse più veloce di Vettel nelle fasi conclusive della gara e probabilmente lo avrebbe potuto sorpassare se non fosse stato per gli ordini di squadra”.

“Ci aspettavamo che Leclerc sfidasse Vettel a volte quest’anno, ma avere ordini di squadra imposti nella prima gara è stato inaspettato. Sebastian lo riconoscerà più di chiunque altro. “Il due volte campione del mondo di F1 ha proseguito: “Dopo aver dominato i test pre-stagionali, la Ferrari ha disputato una gara deludente in Australia. Uno dei problemi con i test pre-campionato a Barcellona è che questo circuito ha una miscela unica di curve ad alta, bassa e media velocità, ma non tutte le piste sono così. A Melbourne, ci sono diversi angoli più lenti di 90 gradi, come nelle curve 3, 13 e 15 e la Ferrari proprio li non sembrava non offrire il suo meglio.

La saga di Vettel-Leclerc è solo agli inizi. Si prospetta infatti che man mano che Leclerc conoscerà meglio la sua auto diventerà sempre più competitivo. Il giovane monegasco però dovrà trovare qualcosa di speciale per battere Vettel in qualifica, farlo regolarmente e costringere la squadra a prendere una decisione in questo senso. Fino ad allora il ventunenne riceverà ordini per mantenere la posizione o peggio, dovrà probabilmente cedere il suo posto al suo compagno di squadra. 

Ti potrebbe interessare: Ferrari ripristina il marchio ‘Mission Winnow’ per il Bahrain