in

Fiat Toro potrebbe aggiungere un nuovo motore turbo alla sua gamma

Un motore turbo da 1,3 litri con 180 cavalli di potenza arricchirà la gamma di Fiat Toro dal 2020

Fiat Toro

Il pick up Fiat Toro incorporerà un motore turbo da 1,3 litri con 180 cavalli di potenza. Lo farà dal 2020, quando presenterà la prima riprogettazione della sua breve vita. La notizia è stata confermata dall’autorevole magazine automobilistico brasiliano Quatro Rodas, senza però la conferma ufficiale del marchio italiano. Il propulsore in questione è uno dei nuovi motori turbo della famiglia Firefly ( c’è anche un 1.0 a tre cilindri 120 CV), chiamato GSE (da Global Small Engine), che Fiat Chrysler Group ha presentato al Simposio Internazionale dei motori di Vienna 2018, dove ha anticipato che sarebbe stato utilizzato da alcuni modelli Fiat, Alfa Romeo e Jeep.

È un quattro cilindri da 1,3 litri, in grado di erogare 180 CV e 270 Nm di coppia massima. Ha iniezione diretta con una pressione del carburante di 200 bar, collettore di scarico integrato nella testata e quattro valvole per cilindro, con controllo di apertura e chiusura variabile (è la seconda generazione della tecnologia MultiAir). Secondo FCA, questo motore accorcia la fase di riscaldamento, riduce l’attrito nell’albero motore e risparmia carburante. Il blocco motore e la testata sono in alluminio, quindi è anche più leggero di quelli attuali: pesa 91 kg il tre cilindri e 110 kg il quattro. Quatro Rodas sostiene che il 1.3 arriverà con il restyling di Fiat Toro. Questo mostrerà una nuova zona anteriore ispirata al prototipo Fiat Fastback.