in

Fiat Chrysler ha firmato con i sindacati il rinnovo del contratto collettivo di lavoro

Nuovo contratto di lavoro collettivo per Fiat Chrysler in Italia, la firma è arrivata nelle scorse ore

Fiat Chrysler
Fiat Chrysler

Nelle scorse ore il gruppo Fiat Chrysler Automobiles ha confermato di aver firmato il nuovo contratto collettivo di lavoro con i sindacati. Questo avrà valore fino al 2022 e riguarderà i circa 66 mila dipendenti del gruppo in Italia. Il documento prevede un aumento del 2 per cento annuo degli stipendi dei lavoratori. Il contratto era scaduto lo scorso 31 dicembre.

L’accordo è stato raggiunto ed è arrivata la firma con Fim-Cisl, Uilm-Uil, Fismic, Uglm e AQCFR. Altro aspetto importante di questo rinnovo di contratto riguarda il  bonus annuale legato agli obiettivi di produttività ed efficienza nell’ambito del WCM. Questo è stato ulteriormente rinforzato.

Pietro Gorlier, Chief Operating Officer della Regione EMEA di Fiat Chrysler Automobiles ha voluto commentare la notizia affermando che dopo aver confermato il Piano Italia, mostrando un grande senso di responsabilità, FCA con la firma sul nuovo contratto collettivo di lavoro ha assunto un ulteriore impegno nei confronti dei suoi dipendenti in Italia e più in generale nei confronti dell’intero paese. Gorlier sottolinea che in questa maniera Fiat Chrysler potrà affrontare le difficili sfide che attendono la società nel futuro.

Ti potrebbe interessare: Fiat Chrysler: nel 2018 Mike Manley pagato 3 milioni, Marchionne 11 milioni

Ti potrebbe interessare: FCA: nuovo contratto di solidarietà per le Presse di Mirafiori e ad aprile torna la cassa integrazione