in ,

Alfa Romeo: nuovo calo di vendite nei principali mercati europei a febbraio

Piccoli segni di crescita da Spagna e Svizzera per il marchio italiano

Alfa Romeo vendite europa

Il 2019 è iniziato in modo molto negativo per Alfa Romeo. Come abbiamo nei giorni scorsi, infatti, il marchio italiano ha raccolto risultati negativi sia in Nord America che, soprattutto, in Italia dove i risultati di vendita sono ben al di sotto dei dati raccolti nel corso dei primi due mesi dello scorso anno. 

Tra circa una settimana arriveranno anche i dati completi relativi al mercato europeo che, molto probabilmente, sanciranno un nuovo calo di vendite per Alfa Romeo. In attesa dei risultati completi ed ufficiali, andiamo ad analizzare le vendite del marchio italiano nei principali mercati continentali come il Regno Unito, la Germania, la Francia, la Spagna e la Svizzera.

Alfa Romeo: a febbraio vendite in calo in Germania, Francia e Regno Unito

Partiamo dalla Francia, storicamente secondo mercato europeo di Alfa Romeo. Il marchio italiano ha registrato un inizio di 2019 molto negativo in Francia. A febbraio, infatti, il brand ha venduto appena 266 unità sul mercato francese registrando un calo percentuale del 64% rispetto ai risultati ottenuti nel corso del febbraio dello scorso anno.

Nel parziale annuo, ovvero al termine dei primi due mesi di 2019, il marchio Alfa Romeo fa segnare un totale di 519 unità vendute in Francia. In questo caso, il calo percentuale per il marchio è pari al -60%. Da notare che la quota di mercato di Alfa Romeo, dopo due mesi, è pari allo 0.16% (lo scorso anno era superiore allo 0.4%).

alfa romeo vnedite europa 1

Risultati poco soddisfacenti per Alfa Romeo arrivano anche dalla Germania. Sul mercato tedesco, infatti, il marchio italiano fa registrare un totale di 272 unità vendute nel corso del mese di febbraio con un calo percentuale, rispetto al febbraio dello scorso anno, pari al -17%. La quota di mercato di Alfa Romeo a febbraio è stata dello 0.1%. Per quanto riguarda il parziale annuo, invece, Alfa Romeo chiude i primi due mesi del 2019 con un totale di 581 unità vendute in Germania ed un calo percentuale del 25% rispetto ai dati raccolti nel corso del febbraio dello scorso anno. La quota di mercato è sempre pari allo 0.1%.

Da segnalare anche il pessimo risultato ottenuto da Alfa Romeo nel Regno Unito. A febbraio, infatti, il marchio italiano ha distribuito appena 109 unità sul mercato britannico, registrando un vero e proprio record negativo assoluto. In termini percentuali, il calo è pari al 38% rispetto al febbraio dello scorso anno. Complessivamente, tra gennaio e febbraio, Alfa Romeo ha venduto 408 unità nel Regno Unito registrando un calo percentuale del 10% e chiudendo il primo bimestre con una quota di mercato di poco inferiore allo 0.2%. 

Alfa Romeo: crescono le vendite in Spagna e Svizzera a febbraio

Passiamo ora alla Spagna. Sul mercato iberico, Alfa Romeo ha venduto a febbraio un totale di 335 unità, un dato che rappresenta il risultato mensile migliore tra tutti i mercati europei, oltre all’Italia, e che, quindi, rende la Spagna il secondo mercato europeo per Alfa Romeo per il secondo mese di fila. Rispetto al febbraio dello scorso anno, Alfa Romeo registra una crescita del +23% ed una quota di mercato dello 0.24%. 

Nel parziale annuo, Alfa Romeo tocca quota 783 unità vendute in Spagna registrando una crescita percentuale del +19% con una quota di mercato complessiva dello 0.39%. Da notare che la casa italiana, da inizio anno, ha venduto in Spagna un totale di 497 unità di Alfa Romeo Stelvio, 236 unità di Alfa Romeo Giulietta ed appena 36 unità di Alfa Romeo Giulia.

Da segnalare, inoltre, le 247 unità vendute da Alfa Romeo in Svizzera, un mercato che, nonostante i volumi ridotti (in senso assoluto) rappresenta sempre un buon bacino di vendite per il brand italiano. Rispetto allo scorso anno, la casa italiana chiude il mese di febbraio in Svizzera con vendite in crescita del +2.5% ed una quota di mercato stabile all’1.1%. Nel parziale annuo, inoltre, Alfa Romeo fa segnare un totale di 516 unità vendute con un calo dell’1% rispetto allo scorso anno ed una quota di mercato pari all’1.2%.

In conclusione, possiamo affermare che i risultati positivi ottenuti in Spagna e Svizzera non riusciranno a compensare i dati di vendita fortemente negativi registrati in Francia, Germania, Regno Unito e, soprattutto, Italia dove, ricordiamo, le vendite a febbraio hanno fatto registrare un calo del 47% con circa 4 mila unità vendute in meno rispetto allo scorso anno. L’appuntamento con i dati completi relativi al mercato europeo è fissato per la prossima settimana. Continuate a seguirci per tutti gli aggiornamenti