in ,

Fiat Chrysler: in USA vendite in calo del 2% a febbraio

Il gruppo italo americano ha accusato un lieve calo in febbraio negli Stati Uniti: -2%

Fiat Chrysler
Fiat Chrysler

Fiat Chrysler ha accusato un lieve calo in febbraio negli Stati Uniti. Il gruppo italo americano infatti ha comunicato che le vendite di febbraio sono scese del 2% a 162.036 veicoli. Questo risultato in particolare sarebbe dipeso dalla minore domanda per le sue vetture Fiat 500 e Jeep Compass. Il brand Fiat ha subito un calo del 50 per cento rispetto al mese di febbraio del 2018 con appena 616 unità immatricolate.

Anche il marchio Chrysler ha visto diminuire le proprie consegne in misura del 36% rispetto allo scorso anno a 10.368 totali. Jeep che di solito è quasi sempre positivo in USA ha invece visto diminuire le sue consegne del 4 per centi a 67.075. Per quanto riguarda invece il marchio Dodge si segnala un calo dell’8 per cento a 37.073. Unica nota positiva per Fiat Chrysler arriva da Ram che ottiene + 24% con 45,542. Infine segnaliamo che anche Alfa Romeo perde il 13% con appena 1.362.

“L’industria nel suo complesso sta iniziando a rallentare in parte a causa delle condizioni meteorologiche e per la preoccupazione per i rimborsi fiscali”, ha detto il capo delle vendite statunitensi di Fiat Chrysler, Reid Bigland. “Continuiamo a vedere un’economia forte e stabile e prevediamo che le vendite invernali perse verranno compensate in primavera, mentre per noi il marchio Ram è stato il protagonista di febbraio e anche Jeep Cherokee ha stabilito il record di vendite a febbraio”.