in

“Il futuro della Ferrari passa attraverso ciò che Vettel farà quest’anno”

Romolo Tavoni, leader del team Ferrari all’inizio degli anni ’60 del secolo scorso ed ex segretario personale di Enzo Ferrari parla della situazione nella scuderia italiana

Sebastian Vettel Ferrari

Romolo Tavoni, leader del team Ferrari all’inizio degli anni ’60 del secolo scorso ed ex segretario personale di Enzo Ferrari ha dichiarato nelle scorse ore: “Credo davvero che l’addio di Maurizio Arrivabene sia solo il primo impatto di un cambiamento che potrebbe presentare aspetti più rivoluzionari. Non dimenticate che Vettel nel 2018 ha fatto un cattivo campionato, facendo alcuni errori gravi. Penso che la chiave per l’immediato futuro della Ferrari passi dalla situazione di Vettel. Abbiamo visto alcune imperfezioni inaccettabili e ora non ci resta che vedere cosa accadrà nel 2019″. Con questa chiarezza, spiega quello che oggi è vissuto a Maranello e le prospettive future. Lascia nell’aria che questa potrebbe essere l’ ultima stagione di Sebastian in Ferrari se il tedesco seguirà la linea della scorsa stagione.

Secondo Tavoni il recupero di Vettel è fondamentale per la prossima stagione. ” Esatto, questo è giusto. Questa è la chiave fondamentale per il 2019. Penso che Vettel ha molto talento. Di certo non lo scopro io in quanto il tedesco è stato già quattro volte campione del mondo. In altre parole, oggi la Ferrari ha un nuovo capo (Mattia Binotto), ma che è anche necessario che Vettel, che è la sua punta di diamante, in pista ritrovi la forma migliore. Infine Tavoni che oggi ha 92 anni ha dichiarato: “Era noto che dentro alla scuderia di Maranello c’erano attriti tra Arrivabene e Binotto”. 

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento