in

Fiat Chrysler riprende con la produzione in Serbia dopo una pausa di due mesi

La produzione di Fiat Chrysler Automobiles inizierà domani, dopo due mesi di pausa, ha dichiarato Zoran Markovic, presidente del sindacato indipendente della fabbrica di Kragujevac.

Fiat Chrysler
Fiat Chrysler

La produzione di Fiat Chrysler Automobiles nello stabilimento di Kragujevac in Serbia riprenderà domani, dopo due mesi di pausa. Lo ha dichiarato Zoran Markovic, presidente del sindacato indipendente della fabbrica di Kragujevac. Markovic dice che si aspetta che i rappresentanti di maggioranza del capitale, lo Stato e i leader del gruppo italo americano, concordino un nuovo modello per dare più sicurezza ai dipendenti.

Egli fa notare che non ci sono ancora informazioni ufficiali sul nuovo modello Fiat che dovrebbe essere prodotto in futuro a Kragujevac e non si sa al momento quando ciò potrebbe accadere. “Questo è ciò che aspettiamo, che i rappresentanti di maggioranza del capitale di Fiat Chrysler e lo Stato concordino su un nuovo modello. Per tutti noi è una situazione poco gradevole, viviamo tutti grazie a questa società e i lavoratori che dipendono dalla Fiat sono 4.500. Ci aspettiamo che i leader della società ci offrano un piano e una proiezione concreta per il prossimo periodo”, ha dichiarato Markovic parlando con il canale televisivo PrvaTV e ha aggiunto che le informazioni su i nuovi modelli non ce le hanno né la Fiat né i rappresentanti del Governo di Serbia.

Entro capodanno dovevano essere realizzate le proiezioni per i piani in Italia e in altre fabbriche e solo dopo per le fabbriche in Serbia, Polonia e Turchia. Si ricorda che durante la visita dei leader di Fiat Chrysler in Serbia, i media italiani annunciarono che fosse in progetto la creazione di un nuovo modello proprio in Serbia. Come hanno sottolineato, è certo che Fiat introdurrà due nuovi modelli di SUV, un fuoristrada più piccolo e uno più grande, così come un’auto che sarà erede di Fiat Punto.