in

Fiat Chrysler: il piano Italia potrebbe essere modificato

A Detroit il CEO Mike Manley conferma che il Piano Italia annunciato a fine novembre è in fase di revisione in vista dell’Ecobonus

Fiat Chrysler Automobiles Luigi Di Maio dichiarazioni

L’ecobonus previsto in Italia da Governo spingerà il gruppo Fiat Chrysler Automobiles a revisionare il proprio “Piano Italia”. Lo ha confermato nelle scorse ore l’amministratore delegato del gruppo italo americano, Mike Manley, parlando con la stampa americana in occasione dell’apertura del Salone dell’auto di Detroit 2019. Il CEO di FCA però non ha voluto aggiungere altro, limitandosi a dire che per il momento non può dire troppo visto che il piano è attualmente in fase di revisione. Quello che è certo è che qualcosa cambierà. Ricordiamo che a fine novembre erano stati annunciati investimenti per 5 miliardi di euro negli stabilimenti italiani di FCA.

Mike Manley ha confermato che il Piano Italia sarà sottoposto a revisione dal gruppo italo americano

Con questi investimenti nei prossimi 3 anni sarebbero state prodotte alcune auto molto attese. A Pomigliano dovrebbe venire realizzato il nuovo Alfa Romeo Suv. A Cassino le versioni ibride delle recenti auto del Biscione e un suv compatto di Maserati. A Melfi dovrebbe venire costruita la nuova Jeep Compass. Nel corso della medesima intervista, Mike Manley ha pure confermato che intende vendere oltre 1 milione di Jeep l’anno con il lancio di nuovi modelli a cominciare da Jeep Grand Wagoneer. Infine il CEO ha poi escluso la cessione al momento di Comau e Teksid.

Lascia un commento

Written by Ippolito Visconti

Ippolito per gli amici Lito, nasce a Monza la patria dei motori. Si laurea alla Bocconi in ingegneria meccanica. Appassionato di giornalismo in breve tempo scrive come Guest su noti portali Automotive Italiani ed esteri in lingua inglese. Lavora da aprile 2018 con Davinci Media dove segue accuratamente tutto il settore Automotive News. Appassionato di Motori ed in particolare di Formula 1.