in

Ferrari: anche il CEO Louis Camilleri sarebbe a rischio

Anche Louis Camilleri rischierebbe il posto, dopo soli 6 mesi il CEO di Ferrari potrebbe salutare

Ferrari Louis Camilleri analisti

I primi 6 mesi da amministratore delegato della Ferrari di Louis Camilleri non avrebbero convinto pienamente il presidente John Elkann. Secondo indiscrezioni dopo l’addio di Maurizio Arrivabene sostituito come team principal del cavallino rampante in Formula 1 anche la posizione del CEO non sarebbe molto solida. Al suo posto la società di Maranello potrebbe mettere un dirigente maggiormente addentro al mondo delle corse e che conosca bene la società come appunto l’ex AD Amedeo Felisa. Al momento si tratta di semplici indiscrezioni però è anche vero che già da un po’ di tempo l’attuale amministratore delegato dell’azienda di Maranello sembra lontano dalle questioni relative al cavallino rampante.

Anche Louis Camilleri rischierebbe il posto

Nelle prossime settimane potrebbero arrivare in proposito novità importanti. L’eventuale sostituzione di Louis Camilleri porterebbe una vera e propria rivoluzione in casa Ferrari dopo l’addio del team Principal Maurizio Arrivabene il cui posto è stato preso da Mattia Binotto ex direttore tecnico della scuderia italiana. Al suo posto dovrebbe venire promosso il francese Laurent Mekies. Infine non possiamo dimenticare nemmeno l’addio del pilota finlandese Kimi Raikkonen il cui posto è stato preso dal giovane monegasco Charles Leclerc dopo il suo brillante esordio in Formula 1 a bordo di un’Alfa Romeo Sauber. 

 


Written by Ippolito Visconti

Ippolito per gli amici Lito, nasce a Monza la patria dei motori. Si laurea alla Bocconi in ingegneria meccanica. Appassionato di giornalismo in breve tempo scrive come Guest su noti portali Automotive Italiani ed esteri in lingua inglese. Lavora da aprile 2018 con Davinci Media dove segue accuratamente tutto il settore Automotive News. Appassionato di Motori ed in particolare di Formula 1.