in

L’omaggio di Ferrari a Schumacher per il suo 50esimo compleanno: “Siamo tutti con te”

Ferrari e in generale tutto il mondo della Formula 1 hanno reso omaggio oggi al grande Michael Schumacher che compie 50 anni

Michael Schumacher

La Ferrari ha emesso un messaggio emozionante oggi per il cinquantesimo compleanno di Michael Schumacher, che non appare in pubblico da quando ha subito lesioni alla testa in un incidente di sci cinque anni fa. Il tedesco, che ha vinto sette campionati di Formula 1 e 91 Gran Premi, ha collezionato cinque titoli consecutivi con la squadra italiana dal 2000 al 2004. La scuderia del cavallino rampante ha anche vinto sei titoli costruttori mentre Schumacher era con loro. Nelle scorse ore, l’account ufficiale della Formula 1 ha twittato: “Ci uniamo a tutta la famiglia # F1 inviando a Michael @Schumacher i nostri migliori auguri per il suo 50 ° compleanno #KeepFightingMichael # Michael50.”

Per festeggiare il suo compleanno, il Museo Ferrari di Maranello nel nord Italia ha dedicato una mostra speciale a Schumacher come celebrazione del pilota di maggior successo della squadra. La squadra di F1 Mercedes ha salutato Schumacher come uno dei “padri fondatori” per il loro recente successo.  Schumacher ha corso con la Mercedes per 3 stagioni prima di essere infine sostituito da Lewis Hamilton. “Michael è uno dei padri fondatori del successo che abbiamo avuto negli ultimi cinque anni”, ha dichiarato il responsabile del team Mercedes, Toto Wolff. “Non c’è nessun altro pilota come lui e la sua vasta esperienza ha contribuito enormemente allo sviluppo del nostro team”.

Hamilton è ora il driver più vicino a raggiungere i record di Schumacher. Il britannico è a due campionati e 18 vittorie di gara per raggiungere il tedesco.  “Michael ha avuto un enorme impatto sulla Formula Uno”, ha aggiunto Wolff. “Non solo ha stabilito un record incredibile, un record che deve ancora essere battuto, ma ha anche plasmato e cambiato lo sport per sempre”. Le condizioni mediche di Schumacher sono state tenute sotto stretta segretezza da quando il tedesco è caduto e ha sbattuto  la testa mentre sciava sulle Alpi francesi nel dicembre 2013. La sua famiglia ha rilasciato una dichiarazione su Facebook prima del suo compleanno e ha lanciato un’app per celebrare i suoi successi nello sport. “Potete stare certi che Michael è nelle migliori mani e che stiamo facendo tutto quanto umanamente possibile per aiutarlo”, hanno detto.