in

Jeep Grand Commander sarà venduta in USA con il marchio Chrysler?

Chrysler nei prossimi anni potrebbe arricchire la propria gamma con due nuovi suv

Jeep Grand Commander 
Jeep Grand Commander 

Chrysler attualmente dispone di un totale di due auto nella sua gamma. Tra l’altro una di loro presumibilmente molto presto uscirà di produzione. Mentre il minivan Chrysler Pacifica dovrebbe entrare nel prossimo decennio, la produzione della berlina Chrysler 300 sembra destinata a concludersi nel 2020 senza una sostituzione in vista. Quando i marchi FCA hanno presentato le loro roadmap dei prodotti 2018-2022, abbiamo ottenuto presentazioni da Alfa Romeo, Ferrari, Maserati, Jeep e Ram, ma non da Chrysler. Questo da molti è stato preso come il segno che il marchio di 93 anni non avrebbe avuto un futuro brillante almeno nell’immediato. 

Tuttavia, secondo un rapporto pubblicato da Allpar, la gamma di Chrysler verrà ampliata negli anni a venire con l’aggiunta di due crossover. Entrambi ugualmente interessanti, il primo si dice che abbia la forma di una Jeep Grand Commander a marchio Chrysler. Si tratta di un modello che per il momento è venduto solo in Cina. Da non confondere con l’imminente Grand Wagoneer , il modello di grandi dimensioni è stato introdotto all’inizio di quest’anno nella Repubblica Popolare con un motore a benzina da 2,0 litri a quattro cilindri turbocompresso che sviluppa 231 cavalli e 350 Nm di coppia.

Secondo le indiscrezioni che vi proponiamo Jeep Grand Commander non solo verrà venduto negli Stati Uniti con un badge Chrysler ma a quanto pare verrà costruito localmente, presumibilmente nello stabilimento di Belvedere in Illinois, dove viene assemblato attualmente anche Jeep Cherokee. Allpar comunque non esclude che il modello in questione possa venire realizzato anche nelle fabbriche di Windsor in Canada o Toluca in Messico. Anche Dodge Charger si dice che in futuro possa generare un crossover con il badge Chrysler. La società potrebbe decidere di mantenere in vita il nome “300” per il nuovo modello oppure di scegliere un nuovo completamente diverso.

Questi due crossover che devono ancora essere confermati si unirebbero alla versione di produzione del minivan elettrico Chrysler Portal  che dovrebbe essere lanciato sul mercato nel 2020  secondo un rapporto pubblicato da Automotive News a settembre. La stessa fonte ha continuato a menzionare l’altro minivan della compagnia, la già citata Pacifica, che è prevista per un aggiornamento nel 2020, ma il modello di nuova generazione non arriverà fino al 2024.

Jeep Grand Commander Salone Auto China 2018


Written by Ippolito Visconti

Ippolito per gli amici Lito, nasce a Monza la patria dei motori. Si laurea alla Bocconi in ingegneria meccanica. Appassionato di giornalismo in breve tempo scrive come Guest su noti portali Automotive Italiani ed esteri in lingua inglese. Lavora da aprile 2018 con Davinci Media dove segue accuratamente tutto il settore Automotive News. Appassionato di Motori ed in particolare di Formula 1.