in

Jeep Wrangler: nuove tecniche di produzione vengono adottate per il fuoristrada

Toledo North è lo stabilimento in cui viene prodotta la nuova generazione di Jeep Wrangler lo stabilimento è stato ammodernato nel 2016

Jeep Wrangler

Sulla linea nell’impianto di assemblaggio di Toledo North, dove viene prodotta la nuova generazione di Jeep Wrangler, vengono utilizzate nuove tecniche produttive. Come vi mostriamo nelle immagini ad esempio, l’auto in fase di assemblaggio viene fatta girare un po’ come fosse nel girarrosto per permettere agli operai di lavorare più facilmente. Questa è una delle caratteristiche “ergonomicamente amichevoli” pensate per migliorare la produzione dell’ultima versione di Wrangler, uno dei veicoli più iconici di Jeep e una parte importante nella gamma prodotti di Fiat Chrysler Automobiles. I cambiamenti di produzione, inclusa l’aggiunta di nuove attrezzature come il “girarrosto”, hanno contribuito ad eliminare alcuni dei colli di bottiglia che avrebbero ostacolato in precedenza la produzione nello stabilimento.

Jeep Wrangler, con le sue radici risalenti alle Jeep dell’esercito della seconda guerra mondiale, è il veicolo che FCA usa per evidenziare le sue credenziali fuoristradistiche. Il defunto Sergio Marchionne, ex amministratore delegato di FCA, aveva dichiarato che la società avrebbe potuto creare 400.000 Wrangler nello stabilimento, se necessario e finora quest’anno ne sono stati prodotti più di 300.000 esemplari. La società ha investito molto nelle sue fabbriche a Toledo in Ohio. Oltre a Toledo North, un impianto adiacente, Toledo South, produrrà il nuovo pick up di medie dimensioni Jeep Gladiator.

Il Gladiator è stato svelato al Salone di Los Angeles di quest’anno, un anno dopo l’introduzione dell’ultima versione di Wrangler. Toledo North, che ha ottenuto investimenti per 700 milioni da Fiat Chrysler nel 2016, è stata originariamente costruita per produrre la Jeep Liberty, lanciata nel 2001 e uscita di produzione nel 2012. La Jeep Cherokee, che era stata costruita a Toledo, è stata spostata a Belvidere in Illinois per far posto al nuovo Wrangler.

La versione precedente di Wrangler venne costruita a Toledo South, che è anche conosciuta come Toledo Supplier Park. La sua produzione fu interrotta ad aprile, dopo che quasi 2,2 milioni di veicoli erano usciti dalla linea. Giornalisti e analisti solo poche settimane fa hanno potuto prendere parte ad un tour all’interno della fabbrica. Il complesso, che nel 2016 ha conquistato la prima designazione d’argento per una struttura negli Stati Uniti nel sistema World Class Manufacturing di FCA, misura 3,64 milioni di piedi quadrati  e sorge su 312 acri.


Lascia un commento

Written by Ippolito Visconti

Ippolito per gli amici Lito, nasce a Monza la patria dei motori. Si laurea alla Bocconi in ingegneria meccanica. Appassionato di giornalismo in breve tempo scrive come Guest su noti portali Automotive Italiani ed esteri in lingua inglese. Lavora da aprile 2018 con Davinci Media dove segue accuratamente tutto il settore Automotive News. Appassionato di Motori ed in particolare di Formula 1.