in

Jeep Compass e Renegade ibrida per il futuro dello stabilimento di Melfi

Dopo l’annuncio di FCA arriva la soddisfazione dei sindacati

Jeep Compass 2019

L’incontro tra FCA ed i sindacati ha portato un gran numero di novità per gli stabilimenti italiani. In particolare, per lo stabilimento di Melfi, come previsto, è stata scelta la Jeep Compass come nuovo modello da produrre in sostituzione della Fiat Punto, uscita dalla produzione nel corso dell’estate senza un’erede naturale.

Jeep inizierà a produrre nel prossimo futuro la sua Compass per l’area EMEA a Melfi. Il SUV compatto rappresenta un elemento essenziale del marchio americano in Europa ed sta raccogliendo eccellenti risultati di vendita in questi mesi con oltre 62 mila unità vendute tra gennaio e ottobre (appena 2 mila unità in meno della più piccola ed economica Renegade). Per ora, il gruppo non ha ancora rilasciato dati precisi sull’avvio della produzione della Compass a Melfi. Nel giro di pochi mesi dovrebbero arrivare le ultime conferme e le indicazioni precise sulle tempistiche di avvio dei lavori.

Jeep Compass Limited Winter

A completare le novità in arrivo per il sito di produzione lucano di FCA c’è la variante ibrida della Jeep Renegade che era già stata confermata ufficialmente alcune settimane fa. La futura versione plug-in hybrid della Renegade dovrebbe arrivare sul mercato europeo e nordamericano a partire dal 2020. L’effettivo avvio della produzione potrebbe essere, quindi, programmato per la seconda metà del prossimo anno. Da notare,inoltre, che in futuro FCA potrebbe avviare la produzione anche di una variante ibrida della 500X. 

FCA: la soddisfazione dei sindacati per le novità in arrivo a Melfi

I sindacati hanno accolto in modo molto positivo le notizie relative alle novità in arrivo per Melfi. La Ulim ha rilasciato un comunicato ufficiale in cui si sottolinea l’importanza dell’arrivo della Compass a Melfi sia per i volumi di produzione del sito di FCA che per l’indotto. Buona parte dell’economia locale, infatti, è legata a doppio filo allo stabilimento di produzione del gruppo FCA.

Ecco quanto dichiarato dalla nota di Ulim: “La Jeep Compass arricchirà ed amplierà i volumi produttivi all’interno dello stabilimento di Melfi, e questo non solo consentirà di mantenere gli attuali livelli occupazionali all’interno di tutta l’area industriale di San Nicola di Melfi ma anche e soprattutto è una scelta industriale propulsiva per tutto il tessuto industriale lucano”

Il sindacato sottolinea, inoltre, l’importanza di questi nuovi investimenti che rappresenteranno “la risposta anche alla precarietà e alle mancate stabilizzazioni all’interno delle aziende dell’Indotto di Melfi che da sempre ha rappresentato l’anello debole di un sistema industriale complesso ma che allo stesso tempo garantisce il lavoro a circa 20mila persone”.

Grande soddisfazione in merito alle novità rivelate oggi da FCA arriva anche da Gerardo Evangelista, segretario generale della Fim Cisl Basilicata che ha sottolineato come FCA abbia “mantenuto gli impegni presi”. I nuovi investimenti permetteranno “l’azzeramento del contratto di solidarietà e la piena occupazione” e faranno ben sperare anche per “l’occupazione anche nelle aziende dell’indotto”


Written by Davide Raia

Appassionato di tecnologia e motori da sempre, editor e blogger, scrivo sul web da più di dieci anni. Ho collaborato con diverse testate online, occupandomi di temi differenti ma senza mai abbandonare il mondo dei motori ed, in particolare, il settore auto che ormai seguo quotidianamente con l’obiettivo di scoprire news e curiosità su tutti i nuovi modelli in arrivo. Nel tempo libero leggo, monto e smonto PC e cambio smartphone con troppa frequenza. Prossimo obiettivo: acquistare un’auto elettrica.