in

Fiat Chrysler senza pace negli USA, ecco cosa sta accadendo

Fiat Chrysler Automobiles sindacati aiuto Pietro Gorlier

Continua lo scandalo Chrysler-United Auto Workers. Il 7 novembre, due ex dirigenti di Fiat Chrysler Automobiles, Jerome Durden e Michael Brown, insieme a un ex funzionario della UAW, Keith Mickens, sono stati condannati dalla corte federale di Detroit per i loro ruoli avuti in un ampio programma in cui rappresentanti dei produttori di auto hanno corrotto i negoziatori sindacali per evitare di sollevare questioni chiave durante le trattative contrattuali avvenute qualche anno fa. Sono il terzo, il quarto e il quinto imputato a essere condannati nello scandalo, stimato in 4,5 milioni di dollari, che ha comportato anche l’accusa per gli indagati di appropriazione indebita e l’evasione fiscale. Le ultime azioni, ha detto il procuratore statunitense Matthew Schneider, rappresentano “ulteriori passi avanti nel tentativo di sradicare la corruzione” presso FCA e UAW.

Il 7 novembre due ex dirigenti di Fiat Chrysler, Jerome Durden e Michael Brown, sono stati condannati per lo scandalo corruzione

Si tratta dello stesso scandalo che ha travolto l’ex vicepresidente di Fiat Chrysler Alphonse Iacobelli, il vicepresidente generale della UAW Holifield e la fidanzata di Holifield e poi moglie, Monica Morgan. Iacobelli e alcuni dirigenti aziendali hanno offerto tangenti generose a Holifield e ad altri funzionari sindacali che a loro volta hanno accettato di rinunciare a richieste potenzialmente costose durante le sessioni di contrattazione collettiva nel 2015. Iacobelli si è dichiarato colpevole a gennaio e condannato ad agosto a 66 mesi di reclusione per cospirazione e frode fiscale e condannato a pagare più di 800 mila dollari di risarcimento. Morgan si è dichiarato colpevole a febbraio e condannato a luglio a 18 mesi di reclusione per frode fiscale e condannato a pagare quasi 200 mila dollari mentre Holifield è morto per cause naturali nel marzo 2015.

Due dirigenti di Fiat Chrysler, Jerome Durden e Michael Brown sono stati condannati in quanto protagonisti ausiliari in questa rete di corruzione. Ognuno ora ha ricevuto le sue giuste condanne dalla corte del giudice distrettuale americano Paul Borman. Durden, ora 62 anni, residente a Rochester, Michigan, è stato analista finanziario per Fiat Chrysler e responsabile del National Training Center nel 2008-15. Durante il suo mandato avrebbe presentato false dichiarazioni dei redditi per conto di NTC e da un’organizzazione caritatevole controllata dal generale Holifield chiamata Leave the Light on Foundation. Lo scopo della frode era quello di nascondere più di 1,5 milioni in tangenti pagati da Fiat Chrysler a Holifield e altri tre funzionari sindacali, Virdell King, Nancy Johnson e Keith Mickens.

 Durden è stato incriminato lo scorso luglio per cospirazione per frodare l’IRS e dichiarato colpevole ad agosto. Lo scorso mercoledì, ha ricevuto una condanna di 15 mesi di carcere. Il compagno di reato di Durden, Michael Brown, direttore dei rapporti con i dipendenti di Chrysler nel periodo 2009-16, ha ricevuto una condanna di 12 mesi per aver fornito testimonianze fuorvianti e incomplete a un gran giurì federale che raccoglieva informazioni sullo schema. Secondo i pubblici ministeri, Brown, che ora ha 60 anni, residente a West Bloomfield nel Michigan, ha deliberatamente nascosto l’esistenza della cospirazione della corruzione. Pertanto ha ricevuto una condanna di 12 mesi per aver fornito testimonianze fuorvianti e incomplete a un gran giurì federale che raccoglieva informazioni sullo schema. 


Lascia un commento

Written by Ippolito Visconti

Ippolito per gli amici Lito, nasce a Monza la patria dei motori. Si laurea alla Bocconi in ingegneria meccanica. Appassionato di giornalismo in breve tempo scrive come Guest su noti portali Automotive Italiani ed esteri in lingua inglese. Lavora da aprile 2018 con Davinci Media dove segue accuratamente tutto il settore Automotive News. Appassionato di Motori ed in particolare di Formula 1.