in

Fiat: Pietro Gorlier potrebbe pensare ad un rilancio

Fiat

Secondo le ultime indiscrezioni il nuovo numero uno di Fiat Chrysler Automobiles nella regione EMEA, Pietro Gorlier, starebbe pensando di fare qualche modifica a quello che era il piano di FCA per il futuro. Sappiamo che l’ex numero uno di FCA, Sergio Marchionne, non vedeva molto futuro per il marchio Fiat in Europa. L’ex CEO scomparso lo scorso 25 luglio aveva profetizzato che il brand di Torino sarebbe rimasto nel mercato auto del vecchio continente solo con i suoi due veicoli più famosi: Panda e 500. 

Pietro Gorlier nuovo numero uno di FCA in EMEA sarebbe contrario ad un ridimensionamento di Fiat in Europa

Adesso però le cose potrebbero cambiare, secondo quanto fatto trapelare da “Il Giornale” nei giorni scorsi Pietro Gorlier avrebbe lasciato intendere di non condividere l’idea di un accantonamento del marchio Fiat in Europa. Questo significa che in futuro la gamma del brand italiano dovrebbe essere composto non solo da Panda e 500 ma anche da altri modelli. A quanto pare anche il presunto addio a Tipo potrebbe subire un ripensamento. Inoltre il prossimo modello ibrido ad arrivare sul mercato subito dopo Jeep Renegade sarà il crossover 500X. 

Maggiori dettagli su quello che accadrà in futuro nel gruppo FCA molto probabilmente li avremo domani 30 ottobre quando il nuovo numero uno della società italo americana svelerà i dati finanziari dell’ultimo trimestre. Altro momento importante sarà il prossimo 29 novembre quando i vertici di Fiat Chrysler incontreranno i rappresentanti delle principali sigle sindacali per svelare le loro intenzioni per il futuro degli stabilimenti italiani del gruppo. In quell’occasione potrebbe arrivare un’ulteriore conferma del fatto che il marchio Fiat non si ridimensionerà in Europa.