in

Ferrari: il servizio della auto fatte su misura sbarca anche in Giappone

La casa modenese organizza una serata di gala presso l’ambasciata italiana di Tokyo per lanciare un servizio esclusivo

Ferrari auto fatte su misura Giappone

Presso l’ambasciata italiana di Tokyo si è tenuta una serata di gala dove hanno partecipato 9 Ferrari esclusive circondate da diversi VIP e opinionisti. In tale occasione, il cavallino rampante ha deciso di lanciare in Giappone il servizio delle vetture fatte su richiesta dopo l’introduzione a Maranello e recentemente a Shanghai, in Cina.

Enrico Galliera, Chief Marketing and Commercial Officer di Ferrari, in occasione della serata tenutasi a Tokyo, ha dichiarato all’ANSA: “È un progetto che abbiamo introdotto diversi anni fa, attraverso il quale diamo la possibilità ai nostri clienti di personalizzare la loro vettura nei minimi dettagli“.

Ferrari: Maranello porta in Giappone il suo esclusivo servizio di personalizzazione

Il dirigente di Maranello ha continuato dicendo: “Abbiamo avuto molte richieste di capire meglio come funziona il servizio dal punto di vista pratico. Quindi abbiamo deciso di creare 9 versioni della stessa macchina GTC4 Lusso – che è uno dei migliori esempi di design, e probabilmente meno aggressiva nello stile. Ogni vettura ha elementi di unicità, nei materiali degli interni e nello stile, ed è fatta su misura. Nel corso di questi eventi i potenziali clienti possono odorare la pelle, toccare con mano la radica di noce, per capire come la macchina può diventare esclusiva, diversa da ogni altra“.

Dunque, da ciò si evince che uno degli obiettivi principali di Ferrari è quello di far crescere il made in Italy nel paese orientale. Giorgio Starace, ambasciatore d’Italia, invece, ha detto che stanno compiendo un grande sforzo per mettere a sistema i grandi brand italiani. “Ferrari è un marchio iconico e spiana la strada a molti altri“, afferma l’ambasciatore.

Ferrari auto fatte su misura Giappone

L’intero made in Italy è cresciuto del 23% nei primi 6 mesi di quest’anno e ha permesso all’Italia di piazzarsi in seconda posizione dopo la Germania come paese esportatore in Giappone e superando per la prima volta la Francia. Nel 2017, le vendite di Ferrari sono cresciute del 7% nella nazione orientale con 776 esemplari immatricolati.

Enrico Galliera ha detto anche: “Abbiamo deciso di venire qui perché c’è un forte legame con l’Italia, il design, il concetto di bellezza e la stima per il nostro brand. Qui abbiamo alcuni tra i più importanti collezionisti e siamo presenti sul mercato da 50 anni. In genere quando facciamo un evento di questo tipo mettiamo in mostra 2, 3 macchine. In questa occasione abbiamo portato 9 macchine con design completamente esclusivi e unici“.