in

Stellantis: Olivier François nominato tra i nuovi membri della AAF Advertising Hall of Fame

Olivier François: il responsabile marketing globale di Stellantis inserito tra i nuovi membri della AAF Advertising Hall of Fame

Olivier François

Oggi l’American Advertising Federation, l’organizzazione che rappresenta la pubblicità, ha reso noti i nomi dei sei nuovi membri della AAF Advertising Hall of Fame del 2024. Tra questi c’è Olivier François, il responsabile marketing globale di Stellantis. I sei nuovi membri saranno festeggiati oggi alla fine della giornata di contrattazioni alla Borsa di New York.

Olivier François: il responsabile marketing globale di Stellantis inserito tra i nuovi membri della AAF Advertising Hall of Fame

Quest’anno i sei nuovi membri della Hall of Fame sono stati selezionati dopo un’accurata valutazione da parte di un comitato di giudici formato da un gruppo di prestigiosi leader del settore e da altri membri della Hall of Fame. Tra i candidati c’era anche Olivier François, il responsabile marketing globale di Stellantis. Gli altri sono (in ordine alfabetico) Jerri DeVard, CEO e fondatore di Black Executive CMO Alliance (BECA), Jeff Goodby, co-presidente, Goodby Silverstein & Partners, Bill Imada, co-fondatore, presidente e responsabile della connettività, IW Group, Marc Pritchard, responsabile del marchio, P&G e Donna Weinheim, ex partner, direttore creativo esecutivo, BBDO Cliff Freeman e soci.

Olivier François ha sempre sfidato lo status quo, con una capacità eccezionale di unire la pubblicità a una vera sensibilità per le cause sociali e l’etica ambientale. In qualche modo ha ottenuto risultati di vendita impressionanti e una notorietà globale dei marchi coinvolgendo celebri leader mondiali, icone culturali provenienti dal cinema, dalla televisione e dalla musica e ambientalisti di fama mondiale. Come ha detto François, “il più grande valore del marchio che posso dare è mostrare che i nostri marchi hanno dei valori”.

“Questo riconoscimento mi riempie di gratitudine”, ha dichiarato Olivier François. “Non avrei potuto ottenerlo senza una famiglia di 14 marchi leggendari americani, francesi, tedeschi e italiani che insieme formano una sinfonia. Un CMO può valorizzare al meglio un marchio, ma con il supporto di tanti marchi illustri, insieme alla grande quantità di persone eccezionalmente dotate, tenaci e coraggiose dei nostri team Stellantis e delle incredibili agenzie di tutto il mondo, che insieme hanno portato i nostri marchi a raggiungere i massimi livelli di successo, possiamo anche divertirci un po’.” Ha aggiunto François: “Anche se questi risultati spesso arrivano alla fine della carriera, nel mio caso mi piace pensare che dopo 15 anni alla guida del nostro gruppo di marketing, ho appena cominciato.”

François ha saputo coinvolgere negli spot attori del calibro di Richard Gere, persuadere i premi Nobel Mikhael Gorbachev, Lech Walesa e Nelson Mandela a partecipare a una campagna per sostenere le libere elezioni in Myanmar, realizzare con Sean Penn, in pochissimo tempo, la campagna per sostenere l’Haitian Relief Organization e usare i veicoli Jeep per aiutare a distribuire cibo e acqua e difendere Detroit nel pieno della Grande Recessione con la musica audace di Eminem e un messaggio forte, “Imported from Detroit”, nel primo spot di due minuti del Super Bowl, che ha contribuito a rilanciare un’industria, una città e una nazione.

Olivier Francois - Fiat

La sua idea di usare il “Pale Blue Dot” di Carl Sagan in una campagna Jeep è stata decisiva nel lancio del primo veicolo Jeep elettrificato: la Jeep Wrangler 4xe. François ha approfittato del fatto che il Super Bowl cadeva nel Giorno della Marmotta, solo per la seconda volta nei 54 anni di storia del Big Game, per ingaggiare lo sfuggente Bill Murray a riprendere il suo famoso ruolo di Phil Connors dal film originale del 1993 e a creare uno spot che non solo è stato in cima alle classifiche del Super Bowl, ma ha ottenuto il massimo dei voti al Festival di Cannes post-pandemia. Ma non si è fermato qui.

Oltre al marketing, François ha una vasta esperienza lavorativa nelle operazioni aziendali e nelle vendite grazie ai suoi ruoli di leadership negli ultimi tre decenni. François è stato recentemente nominato nella Forbes CMO Hall of Fame (2022), dopo essere apparso più volte nell’elenco dei CMO più influenti al mondo di Forbes a partire dal 2014.