in

Fiat Chrysler e Ford litigano in Brasile per l’approvazione di “Rota 2030”

Fiat Chrysler
Fiat Chrysler

Rota 2030 il nuovo regime automobilistico brasiliano che dal 2019 dovrebbe sostituire  “Inovar-Auto” corre il rischio di non essere approvato quest’anno. Questa volta, l’ostacolo non è il disaccordo tra i ministeri delle Finanze e dell’Industria (MDIC), ma tra due case automobilistiche, Fiat Chrysler Automobiles e Ford. L’impasse è legato a un emendamento presentato dal senatore Armando Monteiro, che propone di estendere il regime speciale per le industrie automobilistiche nel Nordest, a Fiat Chrysler, Ford e alcuni dei suoi fornitori di ricambi. 

Il disaccordo tra Fiat Chrysler e Ford rischia di bloccare l’approvazione del nuovo regime automobilistico Rota 2030 in Brasile

L’incentivo scade nel 2020 e da ora in poi il parlamentare vuole garantire l’estensione per altri cinque anni, ma ha limitato il credito della tassa sui prodotti industrializzati (IPI) e la forma del rimborso. Il senatore ricorda che senza l’incentivo Fiat Chrysler non investirà più circa 7,5 miliardi di R $ nell’espansione della fabbrica. Durante questa settimana, il presidente di FCA America Latina, Antonio Filosa, ha affermato che la misura è importante perché aiuta a ridurre la differenza di costo tra la produzione nel nord-est e quella nel sud-est. Ford vorrebbe mantenere l’incentivo, ma senza il cambiamento previsto. La casa americana preferirebbe analizzare in futuro la nuova normativa senza doverla includere nella Rota 2030.

Mercoledì 17, la riunione della commissione mista del Senato incaricata di esaminare la misura provvisoria che istituisce il programma è stata sospesa perché il relatore, Alfredo Kaefer (PP-PR), non si è presentato. Secondo le fonti coinvolte nell’argomento, il parlamentare attende prima il raggiungimento di un accordo tra le parti. FCA, che ha una fabbrica a marchio Jeep a Goiana ed ha i deputati di Pernambuco a suo favore. Ford, la cui fabbrica è a Camaçari, ha l’appoggio dei parlamentari di Bahia.  


Written by Ippolito Visconti

Ippolito per gli amici Lito, nasce a Monza la patria dei motori. Si laurea alla Bocconi in ingegneria meccanica. Appassionato di giornalismo in breve tempo scrive come Guest su noti portali Automotive Italiani ed esteri in lingua inglese. Lavora da aprile 2018 con Davinci Media dove segue accuratamente tutto il settore Automotive News. Appassionato di Motori ed in particolare di Formula 1.