in

Alfa Romeo Castello: ecco le ultime indiscrezioni sul SUV a 7 posti

Tutto quello che conosciamo fino ad ora sul maxi SUV del Biscione grazie agli ultimi rumor

Alfa Romeo Castello ultime indiscrezioni

Dopo il debutto delle Alfa Romeo Giulia e Stelvio, la casa automobilistica milanese si prepara ad allargare la sua gamma con una serie di nuovi modelli che saranno sicuramente apprezzati da tantissime persone. Il 1 giugno, in occasione dell’Investor Day di Balocco, Sergio Marchionne, ex amministratore delegato di Fiat Chrysler Automobiles, ha annunciato il nuovo piano industriale di Alfa Romeo che sarà valido fino al 2022.

Fra le tantissime novità, verranno presentati due nuovi SUV che affiancheranno lo Stelvio. Uno di questi è conosciuto fino ad ora nelle varie indiscrezioni con il nome di Alfa Romeo Castello. Il nuovo Sport Utility Vehicle andrà a posizionarsi al di sopra dello Stelvio, sia per prezzo che per dimensioni, dunque diventerà la nuova ammiraglia del marchio automobilistico di Arese.

Alfa Romeo Castello ultime indiscrezioni

Alfa Romeo Castello: cosa sappiamo sul prossimo SUV del marchio di Arese

Sempre in base agli ultimi rumor, il nome verrebbe preso dal famoso valico delle Alpi Passo di Castello, quindi si dovrebbe seguire la tradizione iniziata con lo Stelvio che prende il nome da un famoso passo di montagna. Le ultime news emerse in rete affermano che il nuovo Alfa Romeo Castello avrà una lunghezza di circa 5 metri e sarà capace di ospitare al suo interno ben 7 passeggeri, disposti su 3 file di sedili differenti.

In aggiunta, sempre le indiscrezioni riportano che il nuovo crossover di grandi dimensioni verrà proposto anche in versione 5 posti, dunque si presume che il bagagliaio sarà molto più spazioso rispetto alla variante standard. Il nuovo veicolo del Biscione verrà realizzato tramite la piattaforma Giorgio utilizzata per le ultime Stelvio e Giulia.

Alfa Romeo Castello ultime indiscrezioni

Il nuovo Alfa Romeo Castello, poi, verrà proposto con un’ampia gamma di motori suddivisi in diesel, benzina ed elettrici. Quasi sicuramente ci sarà il propulsore turbo a 4 cilindri da 2 litri, una versione ibrida con motore elettrico che verrà abbinato al succitato 2.0 e la variante Quadrifoglio con sotto il cofano il potente motore V6 biturbo da 2.9 litri che in questo momento si trova nelle Giulia e Stelvio Quadrifoglio.

Infine, secondo le ultime indiscrezioni, il nuovo SUV dello storico brand di Arese potrebbe essere presentato entro la fine del 2019 e arriverebbe sul mercato nel corso dei primi mesi del 2020.

Written by Alessio Salome

Dopo il diploma in Ragioniere-Programmatore, inizia a muovere i primi passi nel mondo del blogging da Lucera, un piccolo paese in provincia di Foggia. Attualmente collabora con diversi siti Web e gestisce un blog personale. Nel tempo libero, invece, studia e approfondisce argomenti di suo interesse come tecnologia e motori e ascolta della buona musica.