in

Fiat Chrysler India: Il boss Kevin Flynn gongola per il grande successo di Jeep nel paese

Il numero uno di FCA India parla del futuro dell’azienda nel grande paese asiatico e del grande successo di Jeep

Fiat Chrysler Automobiles

Nel suo secondo anno in India, Jeep si è affermata come un vero protagonista nel segmento dei veicoli commerciali leggeri di medie dimensioni (SUV). La casa americana vende circa 1.500 unità al mese, ognuna con un prezzo medio di Rs 20 lakh, ed è il più grande produttore di SUV premium-only in India. Questa situazione è ben lontana dai tempi in cui Fiat Chrysler India lottava disperatamente per vendere Fiat Palio e Fiat Punto. Attraverso il marchio Jeep, l’azienda vende ora prodotti con prezzi superiori di quattro volte rispetto ai modelli precedenti. Gran parte di questo successo è attribuito al modo in cui Kevin Flynn, attuale numero uno del gruppo in India, sta dirigendo la società nel grande paese asiatico.

Fiat Chrysler India: nel futuro della divisione indiana del gruppo ci sarà sempre più spazio per Jeep

Kevin Flynn, cittadino britannico, è entrato in Fiat Chrysler India all’inizio del 2015, dopo aver lasciato Jaguar Land Rover South Africa dove ricopriva la carica di amministratore delegato. Il mandato dall’Italia era semplice: far diventare Jeep il marchio di riferimento per i SUV. Ad eccezione di Land Rover, l’India non aveva un marchio di SUV nel segmento premium ed è qui che FCA sperava di incassare con Jeep.

Le dichiarazioni del numero uno di FCA in India Kevin Flynn

“Jeep sta diventando sempre più importante per noi. Il marchio Fiat non sparirà ma Jeep sarà sempre più importante per noi nel futuro. Il brand americano mette in evidenza la trasformazione che ultimamente sta avvenendo nella nostra organizzazione”, ha affermato Flynn. La fabbrica Fiat di Pune esporta oggi il Compass in diversi mercati chiave in tutto il mondo come il Regno Unito, il Giappone, l’Australia e il Sud Africa, tutti mercati con la guida a destra come l’India. Se necessario, la fabbrica può esportare anche negli Stati Uniti.

Fiat Chrysler
Fiat Chrysler

“Non sarebbe impossibile per noi produrre una Compass con guida a sinistra per il mercato statunitense. Ma ciò dipenderà da come si svilupperanno le dinamiche produttive della nostra azienda” ha detto Flynn. I piani dell’azienda prevedono investimenti maggiori nelle sue attività in India che faranno del paese un centro di esportazione. Una crescita ulteriore dei livelli di produzione dovrebbe venire garantita da almeno due nuovi prodotti che dovrebbero arrivare nel 2021. Uno di questi è un SUV compatto  sotto i 4 metri e l’altro è un SUV di grandi dimensioni a tre file.