in

Tavares: “In dieci anni, la densità di accumulo di energia nelle batterie degli EV raddoppierà”

I progressi nella composizione chimica delle batterie di trazione le renderanno più compatte e leggere secondo Tavares

Carlos Tavares

I problemi di elettrificazione della flotta globale di veicoli sono stati discussi all’inizio di questa settimana durante un evento speciale dal CEO di Stellantis Carlos Tavares e dal CEO  del marchio Maserati Davide Grasso. Il primo di questi ha riferito che ci vorranno dai cinque ai dieci anni per raddoppiare la densità di stoccaggio dell’elettricità nelle batterie di trazione dei veicoli elettrici. Nell’attuale generazione di veicoli elettrici, tuttavia, ciò non sarà realizzabile.

Tavares pensa che entro 10 anni le batterie degli EV faranno enormi progressi

I progressi nella composizione chimica delle batterie di trazione le renderanno più compatte e leggere, il che è importante per le stesse auto sportive che Maserati intende produrre. Allo stesso tempo, aumenterà l’autonomia dei veicoli elettrici e si ridurranno i tempi di ricarica. I rappresentanti della casa automobilistica hanno anche aggiunto che tra i consumatori target di costose auto sportive c’è una domanda di rispetto per l’ambiente, quindi saranno richieste auto elettriche ad alta velocità.

La casa automobilistica produce oggi 100 modelli di auto di varie marche, entro il 2030 intende offrire 75 modelli di veicoli elettrici. In Europa, il portafoglio prodotti di Stellantis sarà al 100% elettrico entro il 2030, e gli Stati Uniti raggiungeranno una quota del 50% entro la stessa data. Il marchio Maserati si assicurerà di offrire ciascuno dei nuovi modelli in versione elettrica a partire dal 2025, come notato in precedenza. Entro la fine del decennio, l’azienda prevede di vendere 5 milioni di veicoli elettrici all’anno.

Carlos Tavares
Tavares pensa che entro 10 anni le batterie degli EV raddoppieranno la densità di accumulo e garantiranno più autonomia e più velocità di ricarica

Allo stesso tempo, Carlos Tavares osserva che per il successo dell’espansione dei veicoli elettrici, devono essere disponibili per gli acquirenti della classe media. Se li escludi dal mercato, i veicoli elettrici non potranno mai avere una distribuzione decente. Allo stesso tempo, Maserati rimarrà un marchio premium, poiché i suoi rappresentanti non sono pronti a sacrificare la qualità per motivi di volume. L’anno scorso sono state vendute non più di 21 mila auto di questo marchio.

La prima auto elettrica del marchio sarà la GranTurismo Folgore coupé, che sarà in vendita entro settembre 2023, seguita dal crossover Grecale. Poiché Folgore sarà proposta anche in versione ibrida, il produttore prevede che la versione puramente elettrica rappresenterà fino al 30% delle vendite. Vedremo dunque se le previsioni di Carlos Tavares si realizzeranno.

Looks like you have blocked notifications!