in

Maserati davanti a tutti nei test pre stagionali di Formula E

Sono positive le sensazioni provenienti dalle nuove monoposto Gen 3 di Formula E, una condizione che ha permesso a Maserati di dire la sua

Maserati Tipo Folgore Formula E

Sono apparse positive le sensazioni provenienti dalle nuove monoposto Gen 3 di Formula E, una condizione che ha permesso anche a Maserati di dire la sua grazie al miglior tempo in entrambe le sessioni della prima giornata di test collettivi a Valencia. Il Costruttore del Tridente ha infatti piazzato la nuova Tipo Folgore davanti a tutti in entrambe le sessioni con alla guida Maximilian Gunther; Maserati ha primeggiato quindi sia durante la mattinata che nel pomeriggio di ieri. Bene anche l’altro pilota del Maserati MSG Racing, Edo Mortara, in top 5.

Il tedesco del Tridente è stato infatti il pilota più veloce della giornata dopo aver fatto segnare il tempo di 1:26.096 nelle battute conclusive della sessione mattutina ai comandi della Maserati Tipo Folgore.

La verità emersa da questa prima fase di test, con le nuove Gen 3 di Formula E, è che i costruttori che debuttano nel Mondiale riservato alle monoposto elettriche hanno lasciato il segno durante la prima delle due sessioni che ha avuto la giornata. Infatti, se Gunther ha piazzato la propria monoposto a marchio Maserati in cima alla classifica, Jake Hughes si è piazzato appena dietro con la monoposto gemella della McLaren. Il pilota britannico ha chiuso a 82 millesimi da Gunther con la Nissan E-4ORCE 04 utilizzata dal costruttore di Woking.

Maserati molto bene anche sul bagnato della sessione pomeridiana

Sebbene i tempi più veloci della giornata siano stati realizzati sfruttando la modalità di potenza extra da 350 kW, la verità è che dobbiamo anche tenere conto dei giri più veloci che sono stati messi in pratica con una potenza inferiore pari quindi a 300 kW; uno scenario in cui Jake Hughes è stato il più veloce a chiara conferma del buon inizio della McLaren in questa prima fase di test. I leader si sono infatti scambiati di posto, visto che Maximilian Gunther della Maserati è poi finito secondo.

A livello assoluto, Oliver Rowland ha fatto segnare il terzo miglior tempo della mattinata con la Mahindra, mentre Edo Mortara con l’altra Maserati si è issato fino alla quarta piazza sulla propria Tipo Folgore del Tridente. La “top 5” è stata completata dal campione in carica Stoffel Vandoorne alla sua prima apparizione pubblica come pilota della DS Penske. Solo dodici dei ventidue concorrenti hanno girato in modalità 350 kW durante la mattinata.

Maserati Tipo Folgore Formula E

Al di là dei tempi veloci, in un test di questo tipo e ancor di più con auto nuove come quelle dalla Gen 3 di Formula E, bisogna fare attenzione al ritmo nei long run e al numero di giri completati. Lavoro che nel caso di quasi tutte le Case è stato un po’ rallentato nel pomeriggio, soprattutto a causa delle mutate condizioni climatiche che hanno caratterizzato la seconda sessione. Il vento è stato molto più fastidioso e i tempi non sono stati così interessanti come al mattino.

Nonostante tutto, Pascal Wehrlein ha siglato un positivo 1:26.262 con la Porsche 99X Electric utile a guidare la doppietta del costruttore tedesco, visto che António Félix Da Costa è risultato secondo a più di quattro decimi dal suo compagno di squadra. Da parte sua, Jean-Eric Vergne ha chiuso con il terzo miglior tempo del pomeriggio, mentre Maximilian Günther ed Edo Mortara, con le Maserati, sono stati i più veloci utilizzando la modalità di potenza da 300 kW.

Looks like you have blocked notifications!