in ,

Milano AutoClassica 2022: positivo il bilancio

Buone le vendite, ottime le interazioni, vincente la formula dell’evento lombardo.

Milano AutoClassica 2022

Si è chiusa con successo l’edizione 2022 di Milano AutoClassica, andata in scena negli scorsi giorni alla Fiera di Rho. Il numeroso pubblico presente (78.846 visitatori) ha potuto ammirare tanti gioielli a quattro ruote nei padiglioni espositivi della rassegna lombarda, quest’anno più grande che mai. Oltre 4 mila le vetture offerte negli stand.

Gli organizzatori sono soddisfatti per il bagno di folla e per la qualità delle adesioni raccolte, che hanno costituito un’ottimo motivo di richiamo per gli appassionati e per i collezionisti. Fa molto piacere registrare una grande partecipazione da parte dei giovani, che si stanno avvicinando con entusiasmo al mondo delle youngtimer e delle auto storiche. Una polizza d’assicurazione per il futuro della specie, ma anche la conferma di come si stia andando nella giusta direzione.

Incredibile la forza di richiamo esercitata dalla mostra sulla Ferrari F40, che ha raccolto diversi esemplari del modello nell’area celebrazioni della Club House di Milano AutoClassica, per rendere omaggio all’iconica supercar di Maranello, in occasione del suo 35esimo anniversario. Questa “rossa” si conferma una delle auto più quotate e desiderate dai collezionisti di tutto il mondo.

Milano AutoClassica: tra passato, presente e futuro

Milano AutoClassica 2022

Molto coinvolgente il tributo alla memoria dell’ingegnere Mauro Forghieri, recentemente scomparso, che si è giovato anche della presenza di 3 monoposto di Formula 1 del “cavallino rampante”: la 312 B3 “Spazzaneve” del 1973, la 126 CK del 1980, la 312 T4 del 1979. Due le aste celebrate nel corso dell’evento milanese, con un felice assortimento di lotti. Ricco ed articolato il calendario di incontri, da venerdì a domenica.

La presenza nella line-up di alcuni brand molto prestigiosi, con modelli rappresentativi del loro heritage e della produzione più recente, ha reso ancora più appetibile la tela. Fra le chicche del Salone, grande successo per la Ferrari 275 GTB del 1966 appartenuta a Clint Eastwood. Tanti i raduni organizzati nel weekend, per un totale di 800 vetture coinvolte. Presente a Milano AutoClassica, per il secondo anno consecutivo, l’Hetica Klassik Fund, primo fondo di investimenti dedicato alle auto d’epoca e da collezione, che ha messo in mostra una Ferrari 575 Super America. Ora l’appuntamento è per il 2023.

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!