in ,

Maserati: a Modena dopo le ferie altri 14 giorni di cassa integrazione

Nuovo stop di 14 giorni a settembre per tutti i dipendenti dello stabilimento Maserati di Modena

Arriva una brutta notizia per i dipendenti dello stabilimento Maserati di Modena. La Fiom CGIL ha annunciato che il gruppo Fiat Chrysler ha deciso di effettuare altri 14 giorni di cassa integrazione a settembre subito dopo le ferie. Lo stop avverrà subito dopo il rientro dalle ferie dei dipendenti dello stabilimento di via Menotti. La cassa integrazione si svolgerà dal 27 agosto al 7 settembre e dal 17 settembre al 21 settembre prossimi. Con questo nuovo fermo produttivo nel 2018 si arriva a due mesi di stop per lo stabilimento di Modena. 

Per i dipendenti dello stabilimento Maserati di Modena 2 settimane di cassa integrazione subito dopo il ritorno dalle ferie

La Fiom aveva pronosticato che in assenza di novità importanti per la fabbrica di Maserati la situazione si sarebbe fatta sempre più difficile. Le cose purtroppo non possono che peggiorare nella seconda metà dell’anno. Cesare Pizzolla, segretario dei metalmeccanici della Cgil, si dice molto preoccupato per questa situazione che avviene nel silenzio delle istituzioni e degli altri sindacati. L’unica soluzione che per il momento viene praticata da Fiat Chrysler Automobiles per salvaguardare i posti di lavoro, è quella di distaccare i dipendenti verso altri stabilimenti del gruppo italo americano. Questa soluzione però non piace al sindacato che teme per il futuro dello stabilimento vista l’assenza di novità ufficiali. 

Maserati
Maserati Modena

Per comprendere la situazione dello stabilimento Maserati di Modena basti considerare che nel 2018 saranno prodotte 2.400/2.500 autovetture contro le 2.800 previste. L’unica certezza per il 2019 è che si continuerà a lavorare sui modelli attuali che però dovrebbero garantire numeri di produzione ancora più bassi. Vedremo dunque nei prossimi mesi come si evolverà la situazione di questo storico stabilimento che vive certamente uno dei momenti più difficili della sua lunga storia.